Domenica 23 Maggio 2010

AlbinoLeffe tranquillo si fa battere
dal Padova: finisce 1-2

Albinoleffe-Padova 1-2
Albinoleffe (4-4-2): Layeni 5; Foglio 6, Cioffi 6, Garlini 6, Maino 5 (st 20' Sala 5); Geroni 5 (st 25' Poloni 5), Cristiano 6, Edemay 5, Piccinni 5; Ruopolo 5, Torri 6 (12' Bombardini 5). Pelizzoli, Bernardini, Cellini, Passoni. All. Mondonico 6.
Padova (4-3-1-2): Agliardi 6; Cesar 6, Darmian 6, Fiasca 6,5, Ben Djemia 6 ( st 10' Renzetti 6); Morosini 6,5, Italiano 6,5 Bonaventura 6; Jidayi 6 (st 10' Cuffa 6,5) Vantaggiato 6 (st 25' Gasparetto 6) Soncin 6,5. Cano, Trevisan, Rabito, Quadrasco. All. Sabatini 6,5.
Arbitro: De Marco (Chiavari) 6,5 Reti: pt 41' Italiano, 45' Torri; st 26' Cuffa Note: pomeriggio soleggiato; terreno in buone condizioni; calci d' angolo 11 a 0 per il Padova; spettatori 1500 circa; min rec 1' e 4'.

Prezioso blitz a Bergamo del Padova che sta lottando per la permanenza nella serie cadetta. L'Albinoleffe, invece, già aritmeticamente certo di disputare nella prossima stagione sportiva il suo ottavo campionato di B, è stato sconfitto ma con dignità. Le maggiori motivazioni dei veneti sono risultate così determinanti ai fini dell'esito finale di un match, tutto sommato, per nulla noioso.

Il successo della squadra allenata da Sabatini è stato meritato considerato la sua superiorità nel possesso palla e di un maggior numero di azioni da gol confezionate, specie nella ripresa. Emiliano Mondonico (attesa, da un momento o l'altro, la decisone del tecnico di Rivolta d'Adda circa la permanenza all' Albinoleffe o meno nel prossimo torneo) ha schierato all'inizio una formazione non troppo annunciata vista la fiducia accordata a Layeni, Geroni e Maino con relativa panchina ai senatori Pelizzoli, Bernardini e Sala, oltre a Cellini e Passoni.

In particolare il Padova ha evidenziato una supremazia territoriale nel secondo tempo venendo così premiato al 26' con il gol-vittoria di Cuffa, subentrato da un quarto d' ora a Jidayi. Era stato il Padova a portarsi in vantaggio al 41' della prima frazione con Italiano, abile, appena fuori dell'area bergamasca a far secco l'incolpevole Layeni con un abordata, per di più, angolata.

Pareggio quasi immediato dell'Albinoleffe al 45', autore la punta Torri che ha corretto in porta, a due passi da Agliardi, un passaggio dalla destra. Prima della rete di Cuffa (di testa) lasciato solo soletto a un paio di metri da Layeni, Bonaventura aveva sprecato una discreta occasione, sparando fuori il pallone da favorevole posizione. Subito il secondo gol, l'Albinoleffe non si è arresa ma la sua reazione non ha, comunque, impensierito più di tanto gli avversari i quali non si sono, peraltro, limitati a difendere il vantaggio. Domenica 30 maggio l'Albinoleffe concluderà il campionato a Reggio Calabria, contro la Reggina.

Arturo Zambaldo

fa.tinaglia

© riproduzione riservata