Domenica 11 Luglio 2010

Webber ok nel Gp di Silverstone
Ferrari ko: Alonso 14°, Massa 15°

Mark Webber vince un Gran Premio di Gran Bretagna ricco di colpi di scena e di decisioni controverse da parte dei giudici. Per l'australiano della Red Bull è la terza vittoria stagionale. Alle sue spalle la McLaren di Lewis Hamilton. Terzo gradino del podio per la Mercedes di Nico Rosberg. Quarto posto per l'altra McLaren di Jenson Button, autore di una grande rimonta essendo partito dalla 14ª posizione.

In quinta posizione chiude la Williams di Rubens Barrichello che ha preceduto la Sauber-Ferrari di Kamui Kobayashi. Settimo Sebastian Vettel. Il tedesco della Red Bull partito dalla pole position è stato costretto a una immediata sosta ai box per la foratura della posteriore destra a causa di un contatto in partenza con la McLaren di Hamilton. Nei punti Adrian Sutil con la Force India che ha preceduto Michael Schumacher (Mercedes) e Nico Hulkenberg (Williams).

Male le Ferrari, con Alonso, penalizzato con uno «drive trough» mentre era quarto, quattordicesimo davanti a Massa che, invece, era stato costretto a sostituire la posteriore destra già al primo giro per un contatto al via proprio con l'asturiano.

«Forse c'è qualcuno dall'alto che mi ha aiutato». Per Mark Webber il successo sa quasi di rivincita dopo che la Red Bull ha tolto l'ala dalla sua vettura per darla a Vettel. «Ho fatto del mio meglio e ha funzionato - le parole del pilota australiano -, ho lottato con Hamilton, ma la prima parte di gara è stata particolarmente piacevole, era importante fare un ottimo lavoro sui pit-stop, il team ha fatto bene e quando ho montato le gomme dure ho cercato di far sì che durassero il più a lungo». Al via il duello serrato con Vettel. «Devo dire che sono partito bene, volevo prendere io la curva e ci sono riuscito», aggiunge Webber .

«Abbiamo raccolto punti importanti per la squadra. È un ottimo risultato». Lo ha detto il pilota della McLaren, Lewis Hamilton, nel corso della conferenza stampa del dopogara di Silverstone, dove è giunto secondo dietro a Webber. «La macchina non era veloce come la Red Bull, ma abbiamo fatto il meglio e il mio secondo posto è il frutto del duro lavoro della squadra. Mark (Webber, ndr) e la Red Bull sono "semplicemente" veloci, bisogna fare loro i complimenti».

Nessuna recriminazione e tanta voglia di guardare avanti. Fernando Alonso resta ancora una volta a bocca asciutta, penalizzato da un drive through per un sorpasso a Kubica a detta della Fia non regolare. «Le sanzioni sono sempre giuste, i commissari di gara sono i nostri arbitri e dobbiamo accettare quello che decidono - il commento del pilota della Ferrari -. Cercheremo di fare meglio la prossima volta, qui sono partito male e se sei quinto dopo la prima curva la gara diventa difficile».

Sulla brutta partenza l'asturiano non cerca alibi, anche se «qualche problema l'avevamo avuto per tutto il weekend ma non siamo riusciti a trovare l'assetto giusto nella frizione ed è andata male». A questo punto, però, il Mondiale sembra definitivamente compromesso, ma Alonso non ci sta.

«Penso che fino all'ultima gara avremo delle possibilità - aggiunge -. Usciamo da Silverstone a testa alta, è stato un weekend buono per tutta la squadra, ero veloce in gara e questo è importante. Siamo più forti ogni weekend, ci sono mancati dei punti per circostanze e sfortuna ma prima o poi i risultati arriveranno».

Ordine d'arrivo
1. Mark WEBBER (Aus) Red Bull-Renault in 1h24'38"200 alla media di 217,088 Km/h
2. Lewis Hamilton (Gbr) McLaren-Mercedes a 1"360
3. Nico Rosberg (Ger) Mercedes 21"307
4. Jenson Button (Gbr) McLaren-Mercedes 21"986
5. Rubens Barrichello (Bra) Williams-Cosworth 31"456
6. Kamui Kobayashi (Jpn) Sauber-Ferrari 32"171
7. Sebastian Vettel (Ger) Red Bull-Renault 36"734
8. Adrian Sutil (Ger) Force India-Mercedes 40"932
9. Michael Schumacher (Ger) Mercedes 41"599
10. Nico Hulkenberg (Ger) Williams-Cosworth 42"012
11. Vitantonio Liuzzi (Ita) Force India-Mercedes 42"459
12. Sebastien Buemi (Sui) Toro Rosso-Ferrari 47"627
13. Vitaly Petrov (Rus) Renault 59"374
14. Fernando Alonso (Esp) Ferrari 1'02"385
15. Felipe Massa (Bra) Ferrari 1'07"489
16. Jarno Trulli (Ita) Lotus-Cosworth 1 giro
17. Heikki Kovalainen (Fin) Lotus-Cosworth 1 giro
18. Timo Glock (Ger) Virgin-Cosworth 1 giro
19. Karun Chandhok (Ind) HRT-Cosworth 2 giri
20. Sakon Yamamoto (Jpn) HRT-Cosworth 2 giri 

Classifica mondiale piloti
1. Lewis HAMILTON (Gbr) 145 punti
2. Jenson Button (Gbr) 133
3. Mark Webber (Aus) 128
4. Sebastian Vettel (Ger) 121
5. Fernando Alonso (Esp) 98
6. Nico Rosberg (Ger) 90
7. Robert Kubica (Pol) 83
8. Felipe Massa (Bra) 67
9. Michael Schumacher (Ger) 36
10. Adrian Sutil (Ger) 36
11. Rubens Barrichello (Bra) 29

m.sanfilippo

© riproduzione riservata