Giovedì 23 Dicembre 2010

Combine? Mondonico sarcastico
«Tutta colpa della nostra difesa»

Scommettiamo che fu un pasticcio, non un biscotto? Una risata per seppellire i sospetti, anche se il sorriso di Mondonico tende alla smorfia. «Ci fosse stato qualcosa di strano in futuro non prenderemmo più gol. Invece sono 34, dall'inizio del campionato».

Ironia di Mondo contro i dubbi della Procura federale su AlbinoLeffe-Piacenza 3-3, l'inchiesta d'ufficio aperta dopo la sospensione delle scommesse per eccesso di puntate sul pareggio. Lunedì sera, a 3-3 sfornato, Mondonico ha lasciato il Comunale, amaramente silenzioso.

Ora spiega perché. «Sono stato insultato per 90' dai tifosi del Piacenza e allora ho preferito cucirmi la bocca. Nulla a che fare con le scommesse e l'inchiesta, i gol sono tutta farina del nostro sacco. Purtroppo». Mondo ci scherza su, ma sulla questione è netto.

«Abbiamo saputo lunedì pomeriggio della sospensione delle scommesse, ma la partita è stata vera, i miei si giocavano tre giorni di vacanza in più. L'inchiesta è un atto dovuto, ma Grossi e Graffiedi, autori degli ultimi due gol, hanno fatto grandi giocate e a 30” dalla fine Momentè è stato fermato davanti alla porta per un fuorigioco di centimetri. Sul 3-2 ho pensato di aver vinto, ma se nonostante il sesto miglior attacco e i 12 giocatori in gol abbiamo subito 34 reti una ragione ci sarà».

Leggi di più su L'Eco di giovedì 23 dicembre

m.sanfilippo

© riproduzione riservata