Giovedì 06 Gennaio 2011

Comark, vittoria con il brivido
contro il fanalino di coda Osimo

Altro che pura formalità: la Comark espugna, con brivido, il palasport del fanalino di coda Osimo. Lo scarto di sole tre lunghezze è la fotografia di un match filato via, per lunghi tratti, all'insegna dell'equilibrio. A confermarlo è che la Comark nell'ultimo minuto è stata costretta a difendere strenuamente il vantaggio, come si è detto, di tre punti dopo che una tripla del neo acquisto marchigiano Andrea Ghedini aveva fissato il risultato sul 76-79. In ogni caso tutto è bene ciò che finisce bene anche se si sarà intuito che a Osimo la Comark ha lasciato alquanto a desiderare specie se si tiene conto del modesto spessore degli avversari. Due le note positive, comunque, emerse: la rinascita di Vitale, miglior relizzatore (22) della giornata ed un super Borra in grado di andare in doppia cifra e di totalizzare 8 rimbalzi.

Per il resto, tranne un Reati svegliatosi da un insolito torpore da metà ripresa in poi e un Marino dal rendimento a intermittenza, non c'è altro di che evidenziare in casa trevigliese. I parziali: prima frazione 15-16; seconda 36-34; terza 54-50; quarta 76-79. Il team di coach Simone Lottici era riuscito a racimolare dieci punti di margine (66-56) dopo un paio di minuti del terzo tempo con a giostrare sul rettangolo di gioco Reati, Marino, Milani, Borra e Vitale. E adesso sotto con il prossimo turno in programma al PalaFacchetti domenica 9 gennaio contro Recanati, altro quintetto di bassa classifica. Ma Osimo dovrebbe insegnare qualcosa: c' è, quanto meno, da augurarselo.
Arturo Zambaldo

Tabellino
Osimo-Comark 76-79

Osimo: Baston 16, Dolic 9, Ghedini 7, Di Capua 25, Gjmaj 10, Rinaldi, Gaeta 7, Verri 2, Cordellini, Soricetti. All. Carlo Vandoni
Comark: Reati 15, Marino 10, Milani 5, Vitale 22, De Min 5, Zanella 6, Planezio 3, Borra 13, Gotti, Marulli, All. Simne Lottici.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata