Martedì 18 Gennaio 2011

Ferreira Pinto: non mi muovo
«Ritorno in A con l'Atalanta»

«A Bergamo sto gran bene. Nonostante le voci di mercato intendo tornare in serie A, a maggio, con l' Atalanta. I tifosi sento che mi amano ed anche per questo cercherò di ripagarli in maniera adeguata». Questo il messaggio che Adriano Ferreira Pinto ha lanciato lunedì sera all'inizio della puntata «Tutto Atalanta» su Bergamo Tv.

DOPO LA LUNGA ASSENZA DEVO ANCORA MIGLIORARE
«I 5 mesi di assenza a causa dell'infortunio sono stati terribili - ha detto Fereira Pinto -. Adesso, però, sono guarito e il rientro dal primo minuto di sabato, a Vicenza, lo giudico soddisfacente pur con la consapevolezza di dover migliorare. In altre parole vado, sempre più alla ricerca di una condizione ottimale».

GIUSTO IL PAREGGIO CON IL VICENZA
«L'1-1 in Veneto non fa una piega. Rimane, comunque, il rammarico di non aver centrato la vittoria considerato che avevamo sbloccato il risultato. Ci avevamo tuttavia provato, nella ripresa, spostandoci maggiormente in avanti e imprimendo alla manovra offensiva più velocità e intensità. Purtroppo è giunto il gol di Schiavi».

TIRIBOCCHI E MARILUNGO
«Il nostro Tir dispone di una potenzialità enorme. Vede la porta avversaria come pochi altri: averne di bomber come lui!- commenta il calciatore -. Quanto a Marilungo, l'ex sampdoriano è una punta veloce tipo Valdes. Di sicuro ci darà una grossa mano per raggiungere il noto ambizioso obiettivo. Si tratta, inoltre, di un giovane con ulteriori margini di miglioramento inteso nel più ampio senso del termine».

UN GRAZIE AL PRESIDENTE PERCASSI
«Devo parecchio ad Antonio Percassi e ai suoi più stretti collaboratori perché mi hanno rinnovato il contratto quando ancora non ero al top. La fiducia che mi hanno accordato non la scorderò mai: da qui il massimo impegno per non deluderli. Una cosa mi sento di promettere: uscirò sempre dal campo con la maglia assai sudata».

COL VARESE SI DEVE VINCERE
«Anche se non sarà assolutamente una passeggiata dovremo conquistare con il Varese l'intera posta in palio. Importante sarà dare seguito ai risultati che da un po' stiamo regolarmente collezionando. Mister Colantuono, alla ripresa degli allenamenti della settimana, ci ha messo in guardia evidenziando la pericolosità del gruppo avversaria che già nel girone di andata ci aveva procurato delle difficoltà».

Arturo Zambaldo

fa.tinaglia

© riproduzione riservata