Domenica 23 Gennaio 2011

Norda Foppa: persa una battaglia
Ko 20-18 al 5° set con la Florens

FLORENS CASTELLANA GROTTE-NORDA FOPPAPEDRETTI BERGAMO 3-2
Parziali:
23-25, 25-21, 25-19, 28-30, 20-18.
FLORENS CASTELLANA GROTTE: Galeotti n.e., Moy Alvarado 18, Caracuta 3, Okaka 15, Ravetta 30, Moretti n.e., Menghi 10, Sirressi (L), Minervini (L), Ritschelova 18. All. Radogna.
NORDA FOPPAPEDRETTI BERGAMO: Ortolani 4, Nucu 17, Signorile 2, Fanzini, Carrara (L), Merlo (L), Bosetti 11, Piccinini 15, Arrighetti 14, Vasileva 13, Zambelli . All. Mazzanti.
Arbitri: Stefano Ippoliti (Pescara) e Massimo Pessolano (Salerno).
Note: durata set 25', 24', 23', 31', 21'. Battute vincenti: Castellana 5, Bergamo 4. Battute sbagliate: Castellana 14, Bergamo 4. Muri: Castellana 19, Bergamo 17.

È stata un'autentica battaglia. Che la Norda Foppapedretti, dopo cinque vittorie consecutive, ha perso al tie-break nella trasferta pugliese contro la Florens Castellana Grotte, confermatasi l'ammazza-grandi del campionato.

I parziali dei set testimoniamo eloquentemente come si sia lottato palla su palla in quasi tutte le frazioni di gioco. Il primo è stato vinto dalle bergamasche allenate da Mazzanti per 25-23, nel secondo e nel terzo c'è stata la supremazia abbastanza chiara della Florens che si è imposta per 25-21 e 25-19.

La Norda Foppapedretti ha reagito e, in un quarto entusiasmante parziale, è riuscita a riequilibrare la situazione prevalendo per 30-28. Decisione al quinto set, che si è rivelato anch'esso palpitante e avvincente, ma stavolta la zampata l'hanno data le pugliese: set (20-18) e match.

Scese in campo con Noemi Signorile in regia a dirigere le centrali Nucu e Arrighetti e le attaccanti Ortolani, Bosetti e Piccinini e con il libero Carrara a sostituire Merlo (il libero padovano ha raggiunto la Puglia solo nella mattinata di domenica, bloccata sabato, al momento della partenza, da un attacco influenzale), le bergamasche hanno trovato dall'altra parte della rete la palleggiatrice Caracuta, le schiacciatrici Okaka, Ravetta e Moy Alvarado, le centrali Menghi e Ritschelova e il libero Sirressi.

Dopo un avvio con le padrone di casa a trazione anteriore e la Norda Foppapedretti a inseguire fino a raggiungere il 18-18 e a prendere lo slancio verso il 25-23 del primo vantaggio, la gara ha visto le pugliesi con il piede sull'acceleratore.

Per le rossoblù, da metà del secondo set, due cambi in corsa: Merlo per Carrara e Vasileva per Ortolani. Dal terzo una nuova modifica al sestetto orobico: Bosetti nel ruolo di opposto e Piccinini e Vasileva a completare il reparto delle schiacciatrici.

Sotto per due set a uno, la Norda Foppapedretti ha agguantato la parità al termine di un infinito quarto parziale, durato 31', così come interminabili sono stati i 21' del quinto, che solo al ventesimo punto di Castellana ha decretato la fine della battaglia. Prossimo match del campionato di serie A1, domenica al PalaNorda, quando le rossoblù sfideranno l'Asystel Novara.


m.sanfilippo

© riproduzione riservata