Domenica 20 Febbraio 2011

Comark, che faticaccia
per battere il Siena

Che faticaccia per la Comark superare un Siena coinvolto nella bagarre per non retrocedere. Lo stesso scarto di 1 punto, al termine della gara, la dice lunga anche perché a determinarlo è stata la bomba di capitan Reati proprio nella fase finale del match.

Insomma, teniamoci stretta la posta in palio ma attenzione a non sottovalutare i problemi emersi tanto più che, sempre, la Comark era reduce dal tonfo della settimana precedente in quel di Pavia (altra formazione di modesta caratura).

A giustificare questa Comark è sufficiente evidenziare le assenze dello squalificato De Min (non ci sarà nemmeno nel prossimo turno) e del convalescente Vitale?

Secondo noi solo in parte. Venendo alla partita vera e propria, il film ci propone un grande e sistematico equilibrio. Parola alle cifre: prima frazione 22-20, seconda 33-36, terza 56-54, quarta 74.73. Vale la pena rivivere, sia pure in sintesi, l' ultimo quarto. Parte bene Siena che in 3 minuti allunga di 7 (60-67). Non si fa attendere la reazione dei trevigliesi che impattano (67-67) a metà del tempo.

Da qui al suono della sirena si assiste al classico punto a punto fino al liberatorio gong per la squadra di Simone Lottici. Sul piano individuale, ancora una volta sugli scudi Marino seguito da Reati e da uno Zanella che ha confermato di possedere una condizione di forma brillante.

Per Siena, tanto di cappello per Portannese, Casagrande e Casadei. Annotazione doverosa: complimenti a Salieri (l' allenatore che, se le cose fossero andate come previsto) che pure sulla seduta del Siena sta confermando di saperci fare e come.

Arturo Zambaldo 


Comark-Siena 74-73
Comark: Planezio 3, Marino 22, Reati 19, Milani 5, Zanella 12, Borra 6, Castelli 5, Gotti 2, Finazzi, Marulli. All. Lottici

Siena: Casadei 13, Casagrande 17, Portannese 22, Imbrò 5, Bozzetto 4, Andreaus 4, Tessitori 2, Tomasiello 6, Pascolo, Olleia. All. Salieri

r.clemente

© riproduzione riservata