Mercoledì 13 Aprile 2011

Percassi: «Con L'Empoli gara difficile
E il 22 sarò alla Camminata nerazzurra»

Un fiume in piena il presidente Antonio Percassi intervenuto telefonicamente, martedì sera, a «Tutto Atalanta», su Bergamo Tv. Due gli argomenti trattati: il finale di campionato dei nerazzurri e l'aggiornamento sulla costruzione del nuovo stadio dopo il recente incontro con il sindaco di Bergamo, Franco Tentorio, a Palazzo Frizzoni.

Quanto alla squadra e alla sua classifica il patron nerazzurro ha privilegiato il ruolo del pompiere di turno: «Sì occupiamo una buona posizione ma non siamo ancora in serie A. Naturalmente è meglio avere undici punti nei confronti del terzo Novara, ma da qui a ritenerci promossi ce ne vuole. Guai se dovessimo abbassare anche minimamente la guardia».

Alla domanda se ci tenesse a vincere il torneo, Percassi senza la minima esitazione ha risposto: «Fondamentale è risalire subito nella massima categoria come del resto lo si sta ripetendo dalla scorsa estate. Poi se ci troveremo nelle condizioni di puntare al primato non ci tireremo indietro. Credetemi, al momento attuale, il Siena è l'ultima delle mie preoccupazioni».

A questo punto il presidente ha ricordato il gol di Ruopolo a Modena ed ha spostato il discorso sull'impegno di sabato 16 aprile degli atalantini con l' Empoli: «Se la splendida rete di Ruopolo l'avesse siglata Ibraimovic le televisioni l'avrebbero rimandata in onda un sacco di volte: l'importante, comunque, è che l' abbia firmata un nostro giocatore. Sono inoltre dell' idea che la gara con l'Empoli si prospetta tra le più difficili: da qui l' esigenza di affrontarla con la massima concentrazione e determinazione».

La seconda parte del collegamento televisivo è stata riservata al nuovo stadio. «Quello con l'amministrazione comunale si è trattato dell'inizio di un iter incoraggiante anche se al tempo stesso complesso. Dall'istituzione cittadina abbiamo appreso la volontà di avviare un processo sicuramente, costruttivo. La struttura è senz' altro ricca di contenitori di inequivocabile eccellenza».

Infine il presidente ha assicurato la presenza alla quinta edizione della Camminata Nerazzurra, organizzata dal club Amici dell' Atalanta, in programma il 22 maggio: «Parteciperò con tutti i miei familiari. E' un appuntamento al quale non potremo certo mancare in quanto i protagonisti saranno le migliaia di tifosi che non mancano mai di dare il loro meraviglioso apporto».

Arturo Zambaldo

a.ceresoli

© riproduzione riservata