Lunedì 18 Aprile 2011

Calcio provinciale: festeggiano
Mapello, Pedrengo e Madone

A 180 minuti dal termine sono arrivati altri verdetti, la maggior parte dei quali già preventivabili alla vigilia del campionato. Questa volta a festeggiare le vittorie nei rispettivi gironi sono stati il Mapello in Eccellenza, il Pedrengo e il Fara Olivana con Sola in Prima Categoria, il Madone in Seconda; Sotto il Monte (9 Terza girone A) e Casazza (Terza girone C ) non hanno vinto il campionato, ma hanno conquistato automaticamente la promozione in Seconda, dato che le terze della classe hanno un distacco ormai incolmabile.

ECCELLENZA: 180' PER DECIDERE LE GRIGLIE PLAYOFF-PLAYOUT
Archiviata la lotta per il primo posto in entrambi i gironi, con le vincitrici Aurora Seriate (76) e Mapello (65) ormai in vacanza, non resta che pensare agli spareggi di fine stagione. Nel gruppo B il Caravaggio (55) non è andato oltre il 2-2 nel derby contro la Voluntas Osio (42), perdendo l'occasione di garantirsi i playoff. Agli stessi punti troviamo anche il Ciserano (55), che si sta dimostrando la squadra più costante dell'ultimo periodo: gli uomini di Ceribelli hanno raggiunto il Caravaggio al secondo posto grazie alla vittoria ottenuta nello scontro diretto con il Sondrio (2-0). Anche il Villa d'Almè (50) può continuare a sperare nei playoff dopo il 3-1 al Mariano (41), con il quinto posto della Folgore Verano (51) lontano solo un punto. In zona salvezza Trevigliese (44) e Curno (43) sono vicinissime alla matematica, dopo le vittorie contro Base 96 (3-1) e Merate (2-0), mentre la Voluntas Osio è leggermente indietro, ma anche la squadra di Bolis può farcela senza dover passare attraverso i playout. Nel girone C la situazione è rimasta pressoché invariata sia in testa che in coda. Nei playoff troviamo per il momento solo il Sarnico (55), che nell'anticipo della scorsa settimana ha battuto l'Orsa Franca (3-1) nello scontro diretto. Sul fondo della classifica il Real Mornico (26) è tornato a vincere contro la capolista Aurora Seriate (1-0) ormai sazia, ma resta un'impresa quasi impossibile centrare i playout, così come sta diventando dura per la Gandinese (29), sconfitta in casa nello scontro diretto dal Castegnato (2-0). La sconfitta dei seriani non ha fatto piacere al Calcio Caravaggese (35) la cui vittoria ottenuta contro la Pro Desenzano (1-0) non è stata sufficiente per abbandonare il sestultimo posto. Da segnalare la prestazione del centravanti Kraja della Ghisalbese (47), prodotto del settore giovanile atalantino, autore di 4 gol nel derby contro il San Paolo d'Argon (4-1).

PROMOZIONE: CORTE ROMANESE SOLA AL COMANDO NEL GIRONE D
In due sole settimane il girone C si è riaperto. La corsa al vertice sembrava ormai chiusa, ma la Nuova Pro Sesto (72) ha guadagnato un solo punto in due partite e l'Arcene (69) si è avvicinato, portandosi a tre punti. I milanese sono ancora favoriti, visto che su tre giornate ancora da giocare l'Arcene riposerà alla penultima, ma nel calcio mai dire mai. La capoclassifica non è andata oltre l'1-1 contro la Brembatese (35), mentre gli inseguitori hanno sconfitto nettamente la Pontirolese (3-0). Nel girone D il finale si sta facendo sempre più intrigante. La Corte Romanese (54) ha vinto l'anticipo del sabato contro la Virtus Francicorta (35), mentre lo Scanzorosciate (52) non è andato oltre lo 0-0 contro il Caprino (45), perdendo la prima posizione. Il Sovere (51) si è avvicinato allo Scanzo grazie alla vittoria ottenuta contro la Stezzanese (3-1), ma la vetta resta distante 3 punti. Sul fondo classifica il Lemine (28) conferma di stare attraversando un momento positivo, vincendo 2-1 con il Gussago (39) in zona Cesarini: per i playout la squadra di Pasciullo potrebbe essere la mina vagante.

Simone Masper

e.roncalli

© riproduzione riservata