Mercoledì 25 Maggio 2011

Giovedì e venerdì c'è il Giro:
le scuole chiuse in anticipo

Giovedì 26 e venerdì 27 maggio la 94ª edizione del Giro d'Italia passerà dalla Bergamasca con le tappe Morbegno-San Pellegrino Terme e Bergamo-Macugnaga. La circolazione in città sarà sconvolta. Ecco i principali provvedimenti viabilistici. 

Giovedì 26, dalle 14 alle 16, e comunque fino alla conclusione del passaggio della corsa ciclistica (la Morbegno-San Pellegrino prevede anche un'entrata a Bergamo con un'incursione in Città Alta) sarà istituito il divieto di circolazione in via Longuelo, via San Martino della Pigrizia, via Borgo Canale, largo Porta Sant'Alessandro, largo Colle Aperto, viale delle Mura, Porta Sant'Agostino, viale Vittorio Emanuele, via Petrarca, via Verdi, via San Giovanni, via Battisti, piazzale Oberdan, via Borgo Santa Caterina e via Corridoni.

Venerdì 27, quando la tappa per Macugnaga scatterà da Bergamo, dalle 10 alle 12 il divieto di circolazione interesserà piazza Matteotti, largo Porta Nuova, viale Papa Giovanni XXIII, via Paleocopa, via San Giorgio, largo Tironi, via dei Caniana, via Moroni e via Grumello.

Nell'allegato tutti i provvedimenti viabilistici decisi dal Comune di Bergamo.

SCUOLE CHIUSE ALLE 12,30
Per l'arrivo del Giro d'Italia il 26 maggio, con la tappa Morbegno - San Pellegrino Terme, la Prefettura di Bergamo ha disposto che giovedì tutti gli istituti scolastici di ogni ordine e grado chiudano con orario anticipato alle 12.30 per consentire a tutti i ragazzi e ragazze della città di assistere al passaggio della corsa rosa.



«Vogliamo ringraziare il Prefetto di Bergamo Camillo Andreana per la sensibilità dimostrata nei confronti dell'evento ciclistico – ha commentato Giovanni Bettineschi presidente di Promoeventi Sport – perché consentendo alle nuove generazioni di lasciarsi avvolgere dall'atmosfera del Giro d'Italia, si contribuisce alla crescita del movimento».

Il Comune di San Pellegrino Terme ha emesso l'ordinanza di chiusura di tutte le scuole, per gli altri comuni attraversati dalla tappa del Giro d'Italia il Prefetto ha invece lasciato la libertà di decisione alle singole amministrazioni locali. Sul piano delle disposizioni logistiche, la Prefettura ha disposto la chiusura del traffico veicolare su tutte le strade interessate a partire da due ore prima del transito di «girini».

Speciale ordinanza invece riguarda la salita al Passo Ganda per la quale il transito è totalmente interdetto a partire dalla mezzanotte del giorno 25 maggio in tutte e due i sensi di marcia (naturalmente i residenti avranno libero accesso fino a due ore prima del transito della corsa).





m.sanfilippo

© riproduzione riservata