Venerdì 03 Giugno 2011

Foppa, lo scudetto è vicino
Villa Cortese va ko in gara3

NORDA FOPPAPEDRETTI-VILLA  CORTESE 3-0
PARZIALI: 25-21, 25-20, 32-30.
NORDA FOPPAPEDRETTI BERGAMO: Ortolani 13, Nucu 12, Fanzini, Merlo (L), Bosetti 10, Piccinini 18, Arrighetti 9, Lo Bianco 1. Non entrate Signorile, Carrara, Vasileva, Zambelli. All. Mazzanti.
VILLA CORTESE: Anzanello 8, Berg 1, Negrini, Cruz 8, Cardullo (L), Hodge 12, Aguero 13, Calloni 6, Bosetti, Rondon, Jontes. Non entrate Lanzini. All. Abbondanza.
Arbitri: Castagna e Cipolla.
Note: spettatori 2.600. Durata set: 27', 27', 39', totale 93'.

La Norda Foppapedretti è vicina allo scudetto: la compagine bergamasca ha piegato seccamente per 3-0 Villa Cortese in gara3 delle finali scudetto nel match disputato giovedì 2 giugno al palazzetto di Bergamo e ora conduce 2-1 la serie.

Sabato è in programma gara4, sempre a Bergamo, e il team di Mazzanti avrà la possibilità di conquistare il titolo tricolore senza dover disputare gara5 che invece è in calendario lunedì 6 ad Assago in caso di 2-2 nella serie.

Dopo l'affermazione esterna in gara1 di domenica scorsa e il bruciante ko per 3-2 (vanificati due set di vantaggio) martedì sempre ad Assago in gara2, la Foppapedretti giovedì non ha dato scampo alle rivali in un palazzetto gremito e infuocato.

Il risultato di 3-0 testimonia inequivocabilmente la superiorità di Piccinini e compagne che, solo nel terzo set (dopo essersi imposte nei primi due set per 25-21 e 25-20), hanno sofferto un po' piegando la resistenza di Villa Cortese sul 32-30.

Quando le bergamasche hanno sprecato tre match ball sul 24-21del terzo si è temuto che il match potesse complicarsi come martedì, ma la Foppa stavolta non ha mollato e Villa Cortese ha dovuto arrendersi.

La tensione per l'importanza della terza gara della serie di finale scudetto è palpabile e si concretizza in una prima fase di gioco costellata da numerosi errori da ambo le parti. Il primo break del match è firmato Bergamo (12-7) e le orobiche continuano a spingere sull'acceleratore con Ortolani e Piccinini che sigla il 16-10 del secondo time out tecnico. Villa Cortese prova ad aumentare i giri nel muro-difesa e, aiutata anche da qualche errore di troppo delle padrone di casa e si riavvicina (19-16 muro Hodge).

Bergamo però gioca bene in contrattacco e non consente ad Anzanello e compagne di rimettere in discussione il set. Una Arrighetti molto concreta (75% in attacco nel match) mette a terra il primo tempo che vale quattro palle set ed è una diagonale di capitan Piccinini a consegnare il primo set a Bergamo (25-21).

Villa Cortese non si fa condizionare dallo svantaggio e parte meglio al cambio di campo, iniziando a forzare al servizio (1-4 ace Aguero). Aguero e Hodge spingono e Villa Cortese mantiene così il vantaggio alla prima sosta obbligatoria (5-8), prima della reazione rabbiosa della Foppa che con le solite Ortolani e Piccinini realizza il parziale che significa sorpasso (da 7-10 a 12-10). Nucu ritrova confidenza con la fast (16-13), Hodge pareggia (16-16), ma un ace di Piccinini riporta la Foppa a +2. Bergamo ritrova incisività e vola con Bosetti (23-19) verso il 2-0 che si concretizza grazie ad un errore di Rondon (25-20).

Il terzo parziale assume un'importanza cruciale e lo sanno bene le due squadre che non si lasciano spazio a vicenda in avvio (7-7). Le attaccanti di Bergamo però stasera hanno una marcia in più e così «spaccano» il set (11-7 Piccinini) e la Foppa scappa via alla seconda sosta obbligatoria con un muro proprio del capitano su Aguero.

Villa Cortese si aggrappa ad Aguero e a una Calloni che come sempre si esalta caricando le compagne nei momenti di difficoltà (17-16) e impatta poi a quota 18 grazie ad un primo tempo di capitan Anzanello. Il 20-19 realizzato da Ortolani dopo una strepitosa difesa bergamasca sembra il segnale di come gara 3 si stia per colorare di rossoblù e infatti Bergamo riscappa avanti con Piccinini (23-20).

La Foppa si garantisce tre palle match con Ortolani, ma Villa Cortese non ci sta e prima Cruz poi Hodge con un muro su Ortolani e un attacco vincente annullano (24-24). Un muro di Calloni su Piccinini vale il set point per Villa Cortese, ma è una fast di Nucu a fissare il 25-25. Piccinini regala il quarto match-ball alla Foppa, ma Ortolani sbaglia il servizio (26-26), poi inizia il duello Nucu-Anzanello con la centrale bergamasca che per due volte in fast regala il match point a Bergamo e il capitano di Villa Cortese che in entrambi i casi annulla (28-28).

Hodge sbaglia il servizio, ma Cruz rimedia (29-29) poi un primo tempo di Arrighetti griffa il match point numero otto, sprecato da un errore di Piccinini. Ortolani si costruisce la nona occasione e la concretizza con un muro su Cruz che dà a Bergamo il 3-0 e il nuovo vantaggio nella serie scudetto. Sabato gara4 (ore 20,30, diretta Rai Sport 1).

m.sanfilippo

© riproduzione riservata