Venerdì 24 Giugno 2011

Niente Mondiale per Brembilla
«Ora devo decidere cosa fare»

Niente Mondiali per Emiliano Brembilla. Il nuotatore bergamasco, capitano dell'Ispra Varese, non è stato convocato con la nazionale italiana che parteciperà ai Mondiali in programma a Shangai dal 24 al 31 luglio. Emiliano Brembilla non nasconde la sua delusione per la mancata convocazione.

«Ovviamente ci sono rimasto male, perché anche quest'anno mi sono impegnato al massimo come negli anni precedenti. Mi dispiace perché ho fatto tanti sacrifici, quindi ci credevo e ci speravo. Avrei dovuto ottenere un tempo più basso di qualche decimo, ma purtroppo il tempo non è arrivato e non perché mi sia allenato male o per problemi di testa, ma semplicemente perché gli anni avanzano».

È proprio amareggiato Emiliano Brembilla, che forse si trova per la prima volta a dover fare i conti con la sua carta d'identità. «Sono amareggiato, non lo nego e a questo punto per me la stagione è finita. Sono un professionista, quindi continuerò ad allenarmi per i Campionati Italiani, ma ovviamente non sarà la stessa cosa».

Il suo però era una progetto a lungo termine, che porta alle Olimpiadi di Londra nel 2012: «Questo è un altro problema, perché a fine agosto lascerò l'Ispra Varese in quanto la crisi economica si è fatta sentire anche nel nuoto e non ha risparmiato nemmeno la mia società. Per me è stata un'altra triste notizia, che mi è stata comunicata circa un mesetto fa, ma questo non ha influito sulla mancanza di risultati. Non cerco giustificazioni di questo tipo».

Lo squalo di Chignolo d'Isola non nasconde di esser di fronte ad un bivio, che richiederà una precisa scelta di vita: «Ora dovrò decidere se scegliere un'altra società e puntare alla qualificazione per la mia quinta Olimpiade, oppure se valutare qualche altra offerta di lavoro».

Leggi di più su L'Eco di venerdì 24 giugno

m.sanfilippo

© riproduzione riservata