Domenica 31 Luglio 2011

Caro abbonamenti per l'Atalanta
Percassi: correttivi per le famiglie

Mica se l'aspettava, una reazione così. Lettere, sondaggi impietosi, blog presi d'assalto. Valanghe di commenti critici. Da quando la famiglia Percassi ha preso in mano i destini dell'Atalanta, questo è il primo momento di «incomprensione» con l'ambiente nerazzurro. Stefano Percassi, amministratore delegato di Atalanta Servizi, venerdì ha presentato le tariffe per gli abbonati e adesso è sotto i riflettori.

Motivo: questa campagna abbonamenti non piace. Troppo cara in generale - dicono i tanti critici - e nessun incentivo per le famiglie. Percassi però annuncia: «Stiamo già lavorando per proporre dei correttivi. Ci riuniremo e studieremo subito qualche cambiamento in favore delle famiglie. Noi stiamo sul mercato, ma la gente la ascoltiamo».

Percassi è però un po' risentito per la valanga di proteste: «Qui c'è un'azienda che da un anno si muove in modo incredibile. Vorremmo che i nostri sforzi fossero ben compresi. Facciamo tanti voli pindarici, poi ci si scandalizza per i dieci euro che costa una partita? Vogliamo lo stadio nuovo e non vogliamo pagare? Faremo tesoro di questa situazione, abbiamo imparato qualcosa».

Leggi di più su L'Eco di domenica 31 luglio

m.sanfilippo

© riproduzione riservata