Venerdì 26 Agosto 2011

Sabato c'è Cittadella-AlbinoLeffe
E Andreoletti scrive ai tifosi

Il Presidente dell'U.C. AlbinoLeffe ha inviato una lettera a tutti i tifosi alla vigilia dell'esordio in campionato contro il Cittadella, partita che si giocherà fuori casa alle 19. «Cortese Tifoso - scrive Gianfranco Andreoletti  - stiamo per iniziare, per la nona volta consecutiva, il campionato di serie B. Evento eccezionale! Personalmente, i soci, gli sponsor, lo staff dirigenziale e tecnico, i giocatori ti siamo grati perché la tua presenza, il tuo sostegno, le emozioni che c'hai trasmesso sono stati di fondamentale importanza nel momento cruciale del campionato scorso. E' bello poter ripartire da qui, dovendo un grazie solo a voi».

«Questo ci stimola a lavorare con maggior impegno per centrare i futuri obiettivi, permanenza in categoria - lancio di giocatori - sostenibilità economica - sviluppo del settore giovanile..., sapendo che queste sono le vere emozioni che vogliamo condividere nelle giornate del campionato che sta per iniziare. Permettete un cordiale in bocca al lupo a mister Fortunato e ai ragazzi».

L'allentaore Daniele Fortunato nella consueta conferenza stampa pre-gara nella sala Scirea del centro sportivo di Verdello ha intanto negato di essere emozionato per l'esordio in campionato in serie B. «No, direi di no - detto -. Non è diverso da tante partite giocate, da allenatore e giocatore. Direi attesa e risposte. Ne aspetto alcune importanti. Una settimana con 3 partite: il lavoro non cambia molto per via degli impegni ravvicinati. Abbiamo una possibilità di avere una rosa lunga. Sarà per tutti così, non partiamo avvantaggiati o svantaggiati su nessuno. Le squadre si sono tutte rinforzate, sono tutte forti. Credo che abbiamo lavorato bene, il campo ci darà il responso. Non abbiamo qualità eccelsa, quindi Laner e Cristiano ti danno esperienza e sarebbero acquisti importanti se ci fossero il 1° settembre. I giocatori sono questi, io lavoro su questi».

E sulla formazine di sabato: «Non ci saranno Lebran e Piccinni, ho Malomo e Bergamelli. Sono tranquillissimo perché non avendo scelte non posso sbagliare. Il fatto che Malomo e Daffara siano all'esordio in serie B non conta: se loro due giocheranno bene non saremo comunque apposto. Dobbiamo giocare bene in 14. Non soffriranno la serie B questi 2 ragazzi, perché li confronto con chi ci sta già. Sono 2 giovani, ma giocare in LegaPro non è certo la 3° categoria. Non sono da meno di Bergamelli, di Piccinni... li vedo in allenamento e me ne rendo conto».

e.roncalli

© riproduzione riservata