Sabato 24 Settembre 2011

La Sampdoria sbanca Bergamo: 3-1
Punizione troppo dura per l'AlbinoLeffe

ALBINOLEFFE-SAMPDORIA 1-3
RETI: 35' pt Foggia, 7' st Bertani, 13' st rig. Maccarone, 34' st Cisse
ALBINOLEFFE (4-3-2-1): Tomasig 6; Daffara 6, D'Aiello 6, Bergamelli 5,5, Regonesi 5,5 (25' st Piccinni sv); Laner 6,5, Hetemaj 5,5, Girasole 6; Cristiano 5,5 (10' st Pacilli 5,5), Foglio 6 (9' st Cisse 6,5); Cocco 5,5. In panchina: Offredi, Malomo, Targoudeau, Torri. All. Fortunato.
SAMPDORIA (4-4-2): Romero 6 (10' st Da Costa 6); Paladino 6,5 (32' st Volta sv), Costa 6, Accardi 6, Castellini 6,5; Semioli 6, Palombo 6,5, Obiang 6, Foggia 7; Bertani 7, Maccarone 6 (25' st Piovaccari 5,5). In panchina: Dessena, Bentivoglio, Koman, Fornaroli. All. Atzori.
Arbitro: Candussio di Cervignano.
Note: spettatori 2.500 circa. Espulso Tomasig al 45' st per fallo su Piovaccari lanciato a rete. Ammoniti Bergamelli, Regonesi, D'Aiello, Foglio, Cisse, Romero, Palombo e Bertani. Angoli 2-0 per l'AlbinoLeffe. Recupero 0'+6'.

L'AlbinoLeffe è stato piegato in casa per 3-1 dalla Sampdoria nella 6ª giornata del campionato di serie B. E dire che i seriani nel primo tempo avevano avuto due ghiotte palle-gol sullo 0-0. Nel finale in porta Cocco per l'espulsione di Tomasig ed errore di Piovaccari su rigore.

Primo ko interno per la squadra allenata da Fortunato, protagonista di un match volenteroso e, nel primo tempo, anche molto positivo. Dopo 4' Cocco avrebbe potuto segnare l'1-0 se avesse colpito di testa con maggiore precisione e al 27' un gol di Foglio non è stato convalidato per un fuorigioco da rivedere alla moviola (ma nella stessa azione Cocco non aveva concretizzato un ghiotto contropiede).

Con le grandi squadre, e il complesso genovese in serie B è una portaerei, sono errori che di consueto si pagano e così è stato. La Sampdoria ha segnato l'1-0 alla prima chance creata (35' pt) ed è stata una gemma su punizione di Foggia. In avvio di ripresa (7' st) i blucerchiati hanno raddoppiato con Bertani sorprendendo una difesa in bambola e in pratica il match è finito lì. Anche perché al 13' st - e dopo un secondo gol di Foglio annullato, sempre per fuorigioco - c'è stato il tris su rigore di Maccarone.

La Sampdoria, che ha individualità da far paura, non ha avuto nessun problema nel gestire il risultato nella ripresa e per l'AlbinoLeffe c'è stata soltanto la gioia del gol della bandiera firmato da Cisse al 34' st. Proprio al 90' Tomasig è stato espulso per un intervento in area su Piovaccari lanciato a rete.

Dal momento che l'AlbinoLeffe aveva già effettuato le tre sostituzioni tra i pali della porta si è piazzato bomber Cocco. Piovaccari, probabilmente deconcentrato, non ha sfruttato l'evidente vantaggio sparacchiando oltre la traversa.

In definitiva, una punizione eccessivamente dura per l'AlbinoLeffe che ha pagato la superiorità tecnica dei suoi avversari e i tentennamenti di una difesa che continua (12 gol incassati in totale) a non offrire un rendimento ottimale perché talvolta incappa in distrazioni decisive.

Infine, arbitro da censurare. Sui due gol annullati a Foglio non ci sbilanciamo, anche perché le immagini televisive non chiariscono molto i due episodi (forse era regolare il primo e da annullare il secondo), mentre sul secondo rigore assegnato ha espulso Tomasig e non D'Aiello. Sul primo l'azione era ormai morta, anche se Hetemaj poteva evitare quell'intervento.

CRONACA
AlbinoLeffe in campo a Bergamo contro l'illustre e quotata Sampdoria per la 6ª giornata del campionato di serie B. I seriani, senza lo squalificato Previtali, cambiano modulo schierandosi con il 4-3-2-1 invece del 4-2-3-1. In difesa spazio a D'Aiello con Malomo in panchina. Cocco unica punta sorretto da Foglio e Cristiano. Nella Sampdoria attenzione al tandem d'attacco formato da Maccarone e Bertani. In tribuna si rivede Emiliano Mondonico. Un minuto di silenzio in onore dei militari italiani morti in Afghanistan.

PRIMO TEMPO
4'
: traversone da sinistra di Girasole e colpo di testa impreciso di Cocco da posizione invitante.
19': ammonito Bertani.
27': Cocco sguscia via a due avversari in contropiede, l'AlbinoLeffe è in evidente superiorità numerica, ma Cocco opta per la conclusione rasoterra, Romero respinge, sulla sfera si avventa Foglio che la infila in rete, ma il gol è annullato per fuorigioco di Foglio.
31': diagonale angolato di Girasole, Romero devia in angolo.
35' GOL: punizione per la Sampdoria un paio di metri fuori dall'area in posizione abbastanza centrale, l'esecuzione di Foggia è esemplare e la palla s'infila a mezz'altezza alla destra di Tomasig.
43': ammonito Romero.
45': fine primo tempo, AlbinoLeffe-Sampdoria 0-1.

SECONDO TEMPO
7' GOL
: grande azione sulla desra di Padalino che supera due avversari e offre un invitante assist a centroarea per Bertani che - non marcato a dovere - fulmina Tomasig da due passi.
9'
: Foglio, smarcato da Cocco, segna, ma l'arbitro annulla ancora per fuorigioco e ammonisce Foglio per proteste.
9'
: entra Cisse per Foglio.
10': entra Da Costa per Romero.
10': entra Pacilli per Cristiano.
12': entrata dura di Hetemaj su Bertani in area, praticamente sulla linea di fondo, l'arbitro ammonisce D'Aiello e, in evidente ritardo, decide di assegnare il rigore.
13' GOL: Maccarone trasforma il rigore spiazzando Tomasig.
16': Girasole ha una palla buona in area sulla sinistra, ma tira debolmente e Da Costa para.
24': errore marchiano di Bertani davanti alla porta dell'AlbinoLeffe.
25': entra Piccinni per l'infortunato Regonesi.
25'
: entra Piovaccari per Maccarone.
31': ammoniti Cisse e Palombo.
32': entra Volta per Padalino.
34' GOOOOL: una punizione di Laner si stampa sul palo alla destra di Da Costa, mischia in area risolta da una cannonata di destro da distanza ravvicinata di Cisse.
40': ammonito Bergamelli.
45': Piovaccari, in contropiede e forse in fuorigioco, è spinto da D'Aiello e frana su Tomasig che viene espulso.
45': 6' di recupero.
47': l'AlbinoLeffe ha già effettuato le tre sostituzioni, in porta va quindi l'attaccante Cocco, dal dischetto calcia Piovaccari che spara alle stelle.
51': fine partita, AlbinoLeffe-Sampdoria 1-3.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata