Martedì 27 Settembre 2011

Atalanta, avanti con grinta
Tifosi speranzosi nel sondaggio

Il polso dei tifosi sul piazzamento finale dell'Atalanta nel corrente campionato lo sta monitorando, dopo la vittoria (terza consecutiva) sul Novara, il nostro sito on line, come sempre particolarmente seguito. A lunedì sera sui circa 1300 partecipanti al sondaggio, il 32% prevede una classifica medio-bassa; il 27% un piazzamento tra le prime dieci; identica percentuale per una lotta-salvezza e il 14%, infine, non esclude una candidatura alle Coppe europee. Se ne deduce che i bergamaschi intendono, come si suol dire, volare abbastanza basso nonostante il magnificare degli undici di mister Colantuono per i brillanti risultati sin qui conseguiti da parte di ogni mezzo di comunicazione, nazionali e non.

Parliamoci chiaro: se l'Atalanta si muovesse con tanta autorità e bravura su altre piazze non ci ritroveremmo nella maniera più assoluta in minoranza nell' ipotizzare un posto in Europa o magari ancora più su. Al tempo stesso, oggi come oggi, non sarebbe nemmeno troppo fuori luogo lasciarsi trascinare da eccessi di euforia e di ottimismo. Chi del resto non riconosce una marcia in più sotto l' aspetto del movimento in campo, un gioco piacevole e redditizio, una disposizione tattica ad hoc, per non parlare, della qualità tecnica della rosa atalantina. Valore, poi, aggiunto da evidenziare a grandi lettere, la bontà professionale dell' allenatore rivalutato di colpo senza esitazione dai tanti sostenitori puntuali nel criticarlo anche pesantemente nella passata stagione sportiva. Tornando al sondaggio vero e proprio se la dovessero azzeccare coloro (la maggioranza) che hanno pronosticato il collocamento dei nerazzurri nella graduatoria medio-bassa sarebbe, secondo noi, per la squadra della famiglia Percassi già un exploit.

Piazzandoci in tal senso, sarebbe di fatto l'equivalente di una posizione medio-alta tenendo presente la pesante zavorra sentenziata dalla giustizia sportiva per la vicenda del calcio scommesse. Roba, cioè, da tornare di corsa in migliaia e migliaia nel centro città per far festa con l'intera squadra sino all' alba, come accaduto il maggio scorso a promozione raggiunta.

Arturo Zambaldo

fa.tinaglia

© riproduzione riservata