Martedì 20 Dicembre 2011

Il calcio bergamasco è in lutto
Si è spento Luciano Magistrelli

È morto lunedì sera 19 dicembre a 73 anni per un infarto Luciano Magistrelli, attaccante dell'Atalanta negli Anni '60. Nato a Bareggio (Milano) nel 1938, Magistrelli ha giocato sei stagioni in nerazzurro, dal 1960/61 al 1965/66, anni culminati con la conquista della Coppa Italia nel 1963. Conclusa la carriera da giocatore, «Magia» si è stabilito a Bergamo e da allenatore è stato protagonista della favola Virescit arrivata a un passo dalla B.

Magistrelli era approdato all'Atalanta dalle giovanili del Milan (senza aver mai debuttato in prima squadra con i rossoneri) dopo aver giocato con la Nazionale l'Olimpiade di Roma nel 1960. In totale con la casacca atalantina ha disputato 151 partite segnando 24 gol giocando sei campionati in serie A.

Era un giocatore di pregevoli risorse tecniche e di notevole intelligenza tattica, al quale difettava però la grinta. Interpretava con disinvoltura tutti e cinque i ruoli d'attacco, anche se lui prediligeva muoversi sulle ali. Probabilmente con un po' più di coraggio sarebbe potuto diventare un grandissimo, nonostante la poca confidenza con il gol.

Da allenatore era partito dal basso e si era guadagnato un posto di primo piano nelle favole bergamasche. Tutti gli sportivi ricordano il miracolo della Virescit, la squadra del quartiere di Boccaleone che perse agli spareggi la promozione in serie B.





 

a.ceresoli

© riproduzione riservata