Giovedì 05 Gennaio 2012

Allegri: «Sarà dura a Bergamo
Giocare dopo la sosta non è facile»

Una vittoria, seppur in amichevole, è sempre il modo migliore per iniziare bene il nuovo anno. Missione compiuta per il Milan di mister Allegri che nel test di Dubai ha superato mercoledì sera per 1-0 il Psg di Carlo Ancelotti, all'esordio sulla panchina parigina.

Ma a parte il successo, sono tante le indicazioni positive per il tecnico rossonero che, in vista della ripresa del campionato, recupera giocatori importanti a cominciare da Rino Gattuso. «L'ho visto discretamente bene, era alla prima partita dopo un lungo stop, non dimentichiamo che l'ultima gara l'ha giocata i primi di settembre», spiega Allegri che ha elogi e belle parole anche per Pippo Inzaghi. «Ha fatto bene, ma credo sia nel suo dna il comportarsi come ha fatto stasera, è anche un esempio per i più giovani e sono contento di quello che ha fatto».

Chiuso il mini-ritiro invernale, il Milan è tornato a casa. «Portiamo in Italia un po' di sole, ma adesso dobbiamo pensare subito all'Atalanta, sarà una partita molto difficile per noi anche perché, dopo la pausa, è sempre strano giocare e noi sappiamo che a Bergamo non sarà facile».

L'amichevole con il Psg è stata decisa da un gol di Pato, proprio l'attaccante che Ancelotti vorrebbe portare a Parigi. «Non mi ha chiesto nulla su Pato», garantisce Allegri parlando del suo collega.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata