Domenica 11 Marzo 2012

Nuoto, conclusi gli assoluti
Per Belotti bronzo nei 200 sl

Si sono conclusi sabato 10 marzo senza i botti finali i campionati italiani assoluti di nuoto di Riccione, in vasca da 50 metri. Nell'ultima giornata di gare nessuno ha ottenuto il pass per le Olimpiadi, che si svolgeranno a Londra dal 28 luglio al 4 agosto e tutti quelli che hanno vinto si sono dovuti accontentare del pass per partecipare ai Campionati europei, che si svolgeranno a Debrecen, in Ungheria, dal 21 al 27 maggio.

Il nuoto bergamasco però si è esaltato in quella che potrebbe essere una delle ultime finali dei 200 stile libero in cui si sono visti all'opera Marco Belotti ed Emiliano Brembilla. Nella batterie del mattino, 6° tempo (1'50”53) per Marco Belotti (1988, Aniene Roma) e 10° tempo (1'51”26) per Emiliano Brembilla (1978, da quest'anno al Team Lombardia).

In finale Marco Belotti (in corsia 6) partiva benissimo ed era primo ai 50 (25”29) e ai 100 metri (53”04), poi il ritmo del bergamasco calava e diventava terzo già ai 150 metri, conquistando però, con una buona ultima vasca, la medaglia di bronzo (1'49”14), alle spalle di Gianluca Maglia (1'48"61, Fiamme Gialle/Ispra) e del compagno di squadra Alex di Giorgio (Aniene Roma, secondo per un solo centesimo di secondo). Nono Brembilla in 1'51"46.

Bene i bergamaschi della Radici Nuoto, con Chiara Mascarino (1995) 33ª nei 200 misti con 2'26”14 e Jacopo Bergamini (1995) 27° nei 200 farfalla con 2'05”94. Una segnalazione a parte merita Dario Paganessi (1994), che mercoledì aveva rinunciato ai 100 rana per concentrarsi sui 200 rana. Decisione vincente, visto che il nuotatore di Parre si è piazzato 16° con 2'20”80 e 5° nella finale B con 2'20”18.

Tanto di cappello quindi alla Radici Nuoto, che torna da questi italiani con due finali B, quella di Elena Maria Cogni nei 200 farfalla e quella di Dario Paganessi nei 200 rana.

Silvano Molinara

m.sanfilippo

© riproduzione riservata