Venerdì 30 Marzo 2012

Volley: gara 1 di semifinale
La Foppa va ko al tie-break

VILLA CORTESE-NORDA FOPPAPEDRETTI 3-2
Parziali: 25-22, 19-25, 25-22, 26-28, 17-15
CARNAGHI VILLA CORTESE: Carocci (L) n.e., Stufi n.e., Perinelli 1, Berg 2, Pavan 21, Guiggi 14, Cruz 23, L. Bosetti 7, Pinc erato, Barborkova n.e., C. Bosetti n.e., Wilson 14, Puerari (L). All. Abbondanza.
NORDA FOPPAPEDRETTI: Nucu 6, Signorile, Quaranta 5, Gabbiadini, Diouf 11, Merlo (L), Di Iulio 9, Ruseva n.e., Piccinini 18, Arrighetti 16, Vasileva 15, Serena 6. All. Mazzanti.
Arbitri: Pessolano di Montecorvino Pugliano (Sa) e Balboni di Torino.
Note: durata set 28', 27', 28', 32', 19'. Battute vincenti: Villa Cortese 3, Bergamo 3. Battute sbagliate: Villa Cortese 9, Bergamo 16. Muri: Villa Cortese 8, Bergamo 13.

Come si poteva prevedere, la gara1 di semifinale tra Villa Cortese e Norda Foppapedretti a Castellanza si è rivelata una sfida splendida e avvincente tra due corazzate del volley femminile. Purtroppo per le bergamasche, l'esito è stato negativo dopo oltre due ore di lotta: ko per 3-2.

Villa Cortese ha conquistato il primo set per 25-22, la Foppa ha recuperato subito terreno con il 25-19 in suo favore nel secondo, nella terza frazione sono state ancora le padrone di casa a imporsi con il punteggio di 25-22. Pirotecnico il quarto set in cui Villa Cortese ha avuto un match-ball, ma la Foppa non ha mollato e si è guadagnata il diritto di disputare il tie-break con un parziale di 28-26. 

Grande spettacolo ed equilibrio anche nel decisivo quinto-set, ma stavolta è stata la Foppa a non concretizzare un match-ball e alla fine è stata castigata da Villa Cortese che ha prevalso soffrendo per 17-15.

È stata la storia infinita di un'intera stagione che si è rispecchiata in un match: grandi emozioni, continui ribaltamenti di fronte, risultato incerto fino all'ultimo punto. Gara1 è stata questo. Sono stati cinque set che hanno regalato uno spettacolo incredibile.

L'avvio è stato di quelli tosti: Vasileva e Piccinini da una parte, Cruz e Pavan dall'altra hanno iniziato da subito a bombardare il campo avversario e a scaldare il pubblico, in un equilibrio spezzato solo nel finale che ha dato il primo vantaggio alle padrone di casa. Il muro rossoblù, capitan Piccinini (per lei il 100% di attacchi andati a segno) e Valentina Arrighetti sono stati invece i protagonisti del secondo set che ha riportato le sorti in parità.

Nell'altalena di emozioni è stato Villa Cortese a partire a razzo nel terzo set. Sul 8-14 per Villa Cortese, il tecnico Mazzanti ha così giocato una girandola di cambi: Di Iulio per Vasileva, subito a segno con due ace, Diouf per Quaranta e Signorile per Serena in cabina di regia. E la rimonta si è completata sul 18-18 sotto i colpi proprio delle nuove entrate e i muri di Nucu. Ma Pavan e Cruz non sono rimaste a guardare e hanno nuovamente spostato l'ago della bilancia in direzione Villa Cortese.

Un quarto set contraddistinto da una tensione altissima e una Diouf protagonista nel finale ha riportato di nuovo la parità e rimesso tutto in gioco al tie break. Un quinto set infinito, intenso, incerto e spettacolare. Con i muri di Arrighetti a entusiasmare e Pavan inarrestabile. E proprio suo è stato il punto che ha condotto alla vittoria Villa Cortese.

Domenica 1° aprile è in programma al Palasport di Bergamo gara2 di semifinale, mentre l'eventuale spareggio - in caso di pareggio del team allenato da Mazzanti - sarà disputato mercoledì 4 in casa di Villa Cortese in virtù della miglior posizione in regular season.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata