Domenica 15 Aprile 2012

Di Natale: «Ragazzo eccezionale
Mi è stato vicino dandomi forza»

«Era un ragazzo eccezionale, pieno di vita. Nonostante tutti i problemi che aveva, era sempre a disposizione della squadra, ogni giorno mi dava forza. Ho perso mia mamma quattro anni fa e lui, che c'era già passato, mi è stato molto vicino».

È questo il commosso ricordo di Totò Di Natale, che con Piermario Morosini aveva legato molto all'Udinese. «Vedendo le immagini, sono impressionanti - continua - Aveva voglia di alzarsi, ma è caduto di nuovo, quando vedi immagini così c'è solo da sperare che il Signore ti dia una mano. Aveva una voglia di vivere, di arrivare, per sè, per la famiglia che non aveva più, per la sorella».

L'Udinese, prima ancora che la Figc sospendesse tutti i campionati, aveva già deciso di non scendere in campo contro l'Inter. «Ho detto subito che non avremmo giocato, non era giusto e faccio i complimenti all'Inter e ad Abete, in giornate così è impossibile giocare a calcio», aggiunge Di Natale.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata