Venerdì 11 Maggio 2012

Mondonico allena «L'Approdo»
E sfida la nazionale artisti

La solidarietà scende in campo, lunedì 14 maggio alle 20,30 a Spino d'Adda. Al centro sportivo, la Nazionale Artisti e Stelle delle Sport sfiderà una formazione nata dagli atleti della Associazione “L'Approdo” di Rivolta, con il supporto degli Amici di Spino d'Adda, guidati per l'occasione da Emiliano Mondonico. L'ingresso è ad offerta libera ed il ricavato verrà interamente devoluto a «L'Approdo» centro di riabilitazione Alcologica di Rivolta.

L'iniziativa è resa possibile dal sostegno di alcuni partner locali, a partire dal ristorante PAREDESi. “Anche in questo modo – spiega Daniele Cipolla, presidente del gruppo Confcommercio – abbiamo voluto ribadire il legame con il nostro territorio. Sono certo sarà una serata non solo divertente ma anche utile per stimolare la riflessione sul problema delle dipendenze che sempre più interessano l'universo giovanile”.

E proprio ai ragazzi si rivolge l'incontro di calcio. “La nazionale – si legge sul sito ufficiale – ovunque è accolta con molto entusiasmo, in particolare dal pubblico giovanile”. Attiva da venticinque anni la formazione dei volti noti dello spettacolo ha una “rosa” si circa sessanta atleti, composta da artisti televisivi e cinematografici oltre che da personaggi del mondo dello sport che hanno fatto la storia nella propria disciplina.

Anche se una lista dettagliata dei partecipanti all'incontro di Spino non è ancora stata definita nel dettagli, tra i personaggi che partecipano alle sfide della Nazionale ci sono inviati i volti più noti delle fiction, comici, inviati di Striscia la Notizia, tronisti ed ex del Grande Fratello. Proprio il disputarsi a Spino (dove il centro sportivo non è una megastruttura) è un valore aggiunto dell'iniziativa perché permette al pubblico un contatto più diretto con i propri beniamini.

“Sarà una serata di sport e di spettacolo – conclude Cipolla -. Il risultato agonistico non è poi troppo importante. Ad aver già vinto sono, soprattutto, i ragazzi de “L'Approdo”. Hanno superato il problema dell'alcolismo e sono pronti a riassaporare il piacere della vita che si traduce anche nel ritrovarsi su un prato a tirare calci al pallone”. Ci affida, questo incontro, un messaggio di speranza, un invito a credere in noi stessi e a non cercare inutili vie di fuga dai problemi nelle droghe o nell'alcol. “Proprio per questo – conclude Cipolla – auspichiamo che a questa bella festa di sport partecipi un pubblico numeroso”.

e.roncalli

© riproduzione riservata