Sabato 08 Settembre 2012

Comark, rivincita del Lugano
Prossima amichevole con Torino

E' Lugano, questa volta, a prevalere sulla Comark. Gli elevetici, in casa loro, si sono imposti per 79-71 (mercoledì, invece, si erano dovuti arrendere per 85-76i). Ma aldilà del risultato che nelle amichevoli, come noto, lascia il tempo che trova l'importante è aver riscontrato nella Comark ulteriori miglioramenti. Innanzittutto è la condizione atletica a rincuorare l'intero staff bergamasco. Subito dopo da apprezzare l'amalgama del collettivo che, a vista d'occhio, sta progredendo speditamente.

La gara per alcuni tratti è corsa via all'insegna dell'equilibrio. Meritato il successo dei locali ancora in formazione rimaneggiata per gli impegni di quella nazionale. Soddisfatto il presidente Gianfranco Testa “Di questo passo – ha sottolineato – ci stiamo avvicinando al via del campionato senza intoppi e la cosa, naturalmente, mi rallegra. Anche il nostro tecnico è solito relazionarmi in modo positivo”. Vale la pena ricordare che la Comark è uscita dal mercato rivoluzionata nei suoi 7/8 decimi.

Per coach Adriano Vertemati, pertanto, è lavoro, a dir poco, triplo o se preferite quadruplo sotto parecchi aspetti. A dargli man forte, comunque, è l'ammirevole impegno dei giocatori che non si tirano indietro nemmeno un istante di fronte alle sollecitazioni del super confermato allenatore. Sin qui la Comark ha disputato cinque amichevole, delle quali due vinte (con Università USA e Lugano) e perse con Cantù, Castelletto Ticino e quella di sabato appunto con Lugano. Altra amichevole, la prossima settimana, al PalaFacchetti di Treviglio, contro la pari categoria Torino, tra le maggiori candidate alla promozione in Lega 2.

Arturo Zambaldo

e.roncalli

© riproduzione riservata