Domenica 14 Ottobre 2012

Comark-Mirandola 77-65
Una vittoria da celebrare

Da celebrare subito è la terza vittoria consecutiva di capitan Reati e compagni. Così la vetta della classifica è salvaguardata nonostante la Comark abbia disputato una partita in meno (giovedì si andrà in quel di Chieti).

Un successo che, come i precedenti, è figlio delle talentuose giocate di Cazzolato, Ferrarese, Reati e Perego (in rigoroso ordine alfabetico). Gira e rigira sono sufficienti le maiuscole prestazioni di quattro pedine (quasi sempre le stesse) per mettere sotto avversari, quanto meno sin qui, dimostratisi nettamente inferiori.

Se ad un certo momento della gara la Comark non avesse rifiatato e se non si fossero utilizzate pure le seconde linee, gli avversari sarebbero tornati a casa con un passivo di gran lunga superiore. Soltanto il film del quarto iniziale ha parlato di sostanziale equilibrio (20-19).

Poi è stata la Comark a imporre i suoi schemi sicchè si è andati all'intervallone a + 6 (20-14). Al rientro dagli spogliatoi si è vista una squadra decisamente autoritaria in grado di dare sovente anche spettacolo al buon numero di spettatori sulle scalinate del PalaFacchetti.

A 3' dalla fine del terzo tempo il margine è stato addirittura di 18 lunghezze (60-42). Senza storia gli ultimi 10': in questo periodo i trevigliesi si sono limitati a controllare la più che favorevole situazione.

“L'obiettivo-vittoria  – ha detto Vertemati – è stato raggiunto dopo un match filato via in maniera discreta. Noi abbiamo forse approfittato del fatto che Mirandola aveva nelle gambe il turno infrasettimanale di mercoledì scorso. In ogni caso godiamoci quest'altro risultato positivo anche se mi attendo un'ulteriore conferma dal recupero di giovedì prossimo in quel di Chieti, su un campo che non abbiamo mai vinto”.
Arturo Zambaldo 

Comark-Mirandola 77-65
Comark: Ferrarese 20, Reati 13, Perego 18, Cazzolato 14, Maspero 4, Malagoli 3, Carnovali 5, Molinaro, Tomasini, Franzoni.
Mirandola: Fantinelli 9, Pilotti 10, Mancin 22, Losi 16, Venturelli 8, Mantovani, Sgobba, Truzzi, Pignatti, Vorzillo.

r.clemente

© riproduzione riservata