Sette studenti sul podio
Soddisfazione all'iSchool

Sono stati 8 gli studenti di iSchool che lo scorso venerdì 15 marzo a Lizzola hanno partecipato ai Campionati provinciali studenteschi di sci alpino e snowboard che ha coinvolto 22 scuole bergamasche. Ben 7 di loro sono saliti sul podio.

Sette studenti sul podio Soddisfazione all'iSchool

Sono stati 8 gli studenti di iSchool che lo scorso venerdì 15 marzo a Lizzola hanno partecipato ai Campionati provinciali studenteschi di sci alpino e snowboard che ha coinvolto 22 scuole bergamasche. Ben 7 di loro sono saliti sul podio. Mattia Ferrazzini, si è classificato al primo posto nell'individuale per la categoria allievi maschile e al primo posto per la categoria allievi maschile in squadra con Stefano Alemanni e Andrea Epis.

Mirko Piazzoli, Angelo Bonfitto e Alberto Corti si sono invece classificati al terzo posto come squadra per la categoria juniores maschile. Ottima anche la prestazione dell'unica studentessa in gara, Ambra Galizzi, che si è classificata al primo posto nell'individuale per la categoria juniores femminile. Lorenzo Pecis si è invece classificato nono nella gara di snowboard.

Il risultato che abbiamo ottenuto – sottolinea il prof. Massimo Cirelli, docente di educazione fisica ad iSchool, “è stato eccezionale. E' stato un vero inizio col botto per noi che siamo rinati con questa nuova scuola solo un anno fa. I ragazzi hanno fatto subito gruppo e c'è stato immediatamente un senso forte di appartenenza alla scuola”.

Andrea Epis aggiunge: “E' stata non solo un'esperienza divertente, ma anche costruttiva. Il compagno di classe che si è soliti vedere in ambito scolastico, in questa situazione, è diventato un compagno di squadra col quale ci si può mettere in gioco per vincere qualcosa”.

Gli fa eco Lorenzo Pecis “Mi piace molto il nuovo insegnamento che vuole dare la nostra scuola, ovvero farci imparare qualcosa non solo all'interno delle classi, ma anche attraverso altre attività. La cosa bella di questa competizione è il senso d'aggregazione che si è creato tra noi e con tanti altri ragazzi della nostra età”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA