Domenica 28 Aprile 2013

Antegnate, 250 schermidori
Gran festa allo Shopping center

Gran successo per la Scherma Bergamo: ben 250 piccoli studenti, giovedì 25 aprile, si sono sfidati a colpi di spada all'Antegnate Shopping Center. Nella galleria del centro commerciale - 34.000 mq di negozi e un grande ipermercato a marchio Auchan, punto di riferimento dello shopping al centro delle provincie di Bergamo, Brescia e Cremona - è andato in scena il capitolo finale di un'attività che negli ultimi tre mesi ha coinvolto gli alunni provenienti dai paesi limitrofi (Covo, Antegnate, Fontanella e Fara Olivana) e appartenenti all'Istituto Compensivo "Lorenzo Lotto" di Covo.

La singolare iniziativa, offerta dall'Antegnate Shopping Center, ha permesso agli studenti d'imparare in cinque lezioni l'abc dell'antica disciplina sportiva ed è stata curata da Francesco Calabrese: maestro e responsabile di sala della Scherma Bergamo. I piccoli aspiranti schermidori hanno gareggiato per l'eliminazione diretta che, davanti a centinaia di curiosi, ha portato ad eleggere il vincitore del primo torneo "Corso a scuola di scherma", un ragazzo di soli 11 anni.

Al di fuori della gara, su una speciale pedana, si è esibita una rappresentanza della Scherma Bergamo che ha partecipato attivamente all'evento e ha permesso al numeroso pubblico intervenuto di cimentarsi in questo sport attraverso degli "assalti liberi". Soddisfazione, a fine gara, è stata espressa, tra gli altri, dal Direttore dell'Antegnate Shopping Center Alberto Dell'Aquila che ha provveduto a premiare i primi tre studenti classificati.

Per quanto riguarda l'attività agonistica, si sono svolte al Palaindoor di Ancona le prove a squadre assolute (over 14) alle tre armi maschile e femminile valide per la serie B1, B2 e C1. A questo campionato tutte le società possono partecipare con un unica squadra e la categoria viene determinata in base al risultato dell'anno precedente; in ogni categoria partecipano 16 squadre di cui le prime 4 vengono promosse alla serie maggiore e le ultime 4 vengono retrocesse alla serie minore.

La Scherma Bergamo era inserita nella serie B2 nella Spada Maschile, nella Spada Femminile e nel Fioretto Maschile. Per tutte e tre le squadre l'obiettivo era la salvezza centrata solo nella Spada Femminile con Laura Rubbuano, Anna Maffiuletti e Marika Brunialti, la squadra più giovane e inesperta di tutta la serie, come lo era anche la squadra di spada maschile che purtroppo non riesce a salvarsi e viene retrocessa alla serie C1 con Andrea Rota, Gianmarco Fumagalli, Luca Barcella e Beppe di Bernardo. Retrocessione in C1 anche per la squadra di Fioretto formata in realtà da tre spadisti Andrea Rota, Enrico Ferrari e Francesco Calabrese che han fatto la gara solo per puro divertimento.

"Un risultato mediocre - commenta l'istruttore Francesco Calabrese - non è sconfortante come potrebbe apparire, poiché in queste gare c'è molta esperienza in pedana, basti pensare che partecipano atleti che han disputato le Olimpiadi o che han vinto dei mondiali, i nostri atleti han vinto solo la fiducia del loro maestro che nonostante la loro inesperienza / giovinezza li ha gettati nella mischia a rappresentare la propria società. Ci vuole pazienza ma cresceremo!".

Sempre ad Ancona si è svolto il campionato Under 23 (17-22 anni), a partecipare solo Luca Barcella nella spada maschile che si classifica al 101° posto in una competizione combattuta vinta dall'atleta appartenente al gruppo sportivo Fiamme Oro, Marco Fichera.

a.ceresoli

© riproduzione riservata