Sabato 18 Maggio 2013

Da Zingonia in maglia azzurra
Bonaventura è l'11° convocato

Gli ultimi erano stati Andrea Consigli e Manolo Gabbiadini in occasione dell'amichevole di Berna contro l'Inghilterra dello scorso 15 agosto. Dal vivaio alla Nazionale, da Zingonia a Coverciano, dalla maglia nerazzurra a quella azzurra.

Giacomo Bonaventura è l'undicesimo giocatore della storia dell'Atalanta ad arrivare in Nazionale da nerazzurro cresciuto nel vivaio. Da atalantini ci sono riusciti in pochi. Altri hanno conquistato la Nazionale maggiore solo una volta lasciato Bergamo, come i vari Donadoni, Tacchinardi, Pelizzoli, Pazzini, Lazzari, Montolivo o Motta, tanto per citarne alcuni.

Bonaventura entra in una ristretta cerchia di pochi eletti: in Nazionale da atalantino cresciuto nel vivaio. Gli ultimi Consigli e Gabbiadini, con l'attaccante che una decina di giorni dopo sarebbe stato ceduto alla Juve e quindi al Bologna. Ma contro l'Inghilterra aveva giocato, ed esordito, da atalantino, mentre Consigli attende ancora l'esordio (restò in panchina).

Sicuramente nella storia dell'Atalanta uno dei momenti più alti in fatto di convocazioni in Nazionale era stato toccato all'inizio del terzo millennio con il Trap che premiò il boom dei Vavassori boy's. L'apice lo si raggiunse con la convocazione congiunta di Cristian e Damiano Zenoni, diventati i primi gemelli della storia della Nazionale a essere convocati contemporaneamente: successe per l'amichevole Italia-Argentina del 28 febbraio 2001 a Roma, partita in cui Cristian esordì in azzurro mentre Damiano rimase in panchina. Ma Damiano aveva già esordito nell'amichevole di Torino con l'Inghilterra.

Leggi di più su L'Eco di sabato 18 maggio

m.sanfilippo

© riproduzione riservata