Venerdì 05 Luglio 2013

Atalanta, arrivano i botti
Bianchi, Migliaccio e Acerbi

Si infiamma il mercato dell'Atalanta che in vista del raduno e del successivo ritiro a Castione ha decisamente accelerato, soprattutto nelle operazioni in entrata. Si riapre clamorosamente la pista Bianchi, può tornare Migliaccio e si stringe per Acerbi.

Tre colpi in serbo che potrebbero cambiare sensibilmente le valutazioni sull'organico attuale. Ieri il colpo di scena: c'è stato un deciso riavvicinamento tra Rolando Bianchi e l'Atalanta. Fino a qualche giorno fa sembrava una trattativa ormai morta, ma nelle ultime ore ci sono stati nuovi contatti che riportano l'attaccante bergamasco in orbita nerazzurra.

Chiusa la porta al Genoa (che sta perfezionando uno scambio tra Gilardino e Borriello), c'è stato invece il riavvicinamento con l'Atalanta: va ricordato che a febbraio le parti avevano trovato già un accordo di massima, poi Bianchi aveva manifestato qualche perplessità sul suo ruolo in organico (vista la presenza di Denis) e qualcosa si era rotto.

Ma ora ha ricominciato a parlare con l'Atalanta. Oggi il giocatore tornerà dalle vacanze a Ibiza, poi ci potrebbe essere un'ulteriore accelerata: si parla di un contratto di almeno 3 anni. Le alternative? Resta in piedi il Bologna, ma ci sono perplessità sul progetto, e alcune proposte estere (Hull City e Olympiakos). Non solo Bianchi.

L'Atalanta sta lavorando per riportare a Bergamo anche Giulio Migliaccio. Altra voce ricorrente degli ultimi mercati da tre anni a questa parte, ma stavolta sembra la volta buona. Migliaccio è rientrato a Palermo per fine prestito dopo che la Fiorentina non ha esercitato il diritto di riscatto, ma in B non resterà visto che i rosanero vogliono liberarsi di un ingaggio pesante.

Per la difesa si sta stringendo per Francesco Acerbi: l'Atalanta sta trattando la metà del cartellino di proprietà del Genoa (l'altra è del Milan).

m.sanfilippo

© riproduzione riservata