Domenica 14 Luglio 2013

In 3 mila per salutare l'Atalanta
Grandi applausi per Migliaccio

Il solito bagno di folla, e di calore, e via per il fresco della valle. L'Atalanta ha salutato i suoi tifosi allo stadio domenica mattina, circa 3 mila le presenze in tribuna centrale, e nel pomeriggio il primo allenamento nel ritiro di Rovetta è in programma alle ore 17.

Presenti alla presentazione anche i nuovi acquisti Nica e soprattutto Giulio Migliacco, accolto con un boato dai presenti. Tutto sommato una presentazione senza troppo clamore, con i giocatori arrivati a centrocampo, da Ardemagni a capitan Bellini. Gli unici a parlare sono stati i condottieri della squadra bergamasca, sia in campo che fuori: il presidente Antonio Percassi, il tecnico Stefano Colantuono e il capitano Bellini.

«Inizia un campionato molto difficile, non dobbiamo fare voli pindarici - ha affermato il presidente atalantino -. Questi ragazzi hanno bisogno del vostro tifo, perché insieme saremo ancora più forti. Il nostro sogno è rimanere in A ed è il nostro obiettivo principale».

«A questa squadra serve un mix gusto, abbiamo un gruppo di giovani che possono migliorare velocemente insieme ai più esperti. Denis è incedibile, è il nostro punto di riferimento. I ragazzi voluti dal mister potrebbero essere la sorpresa del ritiro. Abbiamo dato una decina di giovani in B e quello non accadeva da tempo, mentre 5-6 sono con noi. Anche Consigli e Maxi Moralez rimarranno con noi. Nica me l'hanno descritto forte nel suo ruolo e le indicazioni di questi giorni sono positive. Tutti a Rovetta e tutti ad abbonarsi, perché la società ha fatto uno sforzo notevole anche quest'anno».

Il tecnico di Anzio è già carico a mille per la nuova stagione sulla panchina dell'Atalanta. «Abbiamo già iniziato a lavorare, non è questo il primo giorno. Il gruppo è pronto, c'è il tasso adrenalinico giusto, siamo un po' più sereni perché non abbiamo la penalizzazione, ma dovremo essere incazzati ugualmente perché il campionato sarà tosto».

Poche ma efficaci le parole di Gianpaolo Bellini, in ritiro con l'Atalanta dal 1998. «La responsabilità è tanta, ma quando si mira tutti insieme allo stesso obiettivo uniti e compatti, avere delle responsabilità non deve spaventare».

Il mix tra giovani e «vecchi» è vedere Bellini al fianco del giovanissimo Faisal Bangal, classe 1995, e un po' d'effetto lo fa. Stamattina allo stadio Comunale hanno sudato tutti: da oggi i tifosi potranno prendersi una boccata d'aria fresca in Valle Seriana, mentre per i giocatori ci sarà da faticare. Buon ritiro Atalanta!

Simone Masper

Ecco rosa e quadri dell'Atalanta 2013/2014
PORTIERI: Andrea Consigli (1987), Ciro Polito (1979), Giorgio Frezzolini (1976), Marco Sportiello (1992).
DIFENSORI: Davide Brivio (1988), Michele Canini (1985), Daniele Capelli (1986), Cristiano Del Grosso (1983), Stefano Lucchini (1980), Luca Milesi (1993), Constantin Nica (1993), Guglielmo Stendardo (1981), Gianpaolo Bellini (1980).
CENTROCAMPISTI: Daniele Baselli (1992), Carlos Carmona (1987), Riccardo Cazzola (1985), Luca Cigarini (1986), Roberto Gagliardini (1994), Luigi Giorgi (1987), Moussa Kone (1990), Giulio Migliaccio (1981), Giacomo Bonaventura (1989), Maxi Moralez (1987), Joakim Olausson (1995), Christian Raimondi (1981), Franco Brienza (1979).
ATTACCANTI: Guido Marilungo (1989), German Denis (1981), Marko Livaja (1993), Giuseppe De Luca (1991), Matteo Ardemagni (1987), Faisal Bangal (1995).

Lunedì su L'Eco quattro pagine dedicate alla presentazione e al ritiro.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata