Lunedì 02 Settembre 2013

Colantuono: «Chi fa gol vince
Il Toro ci ha dato filo da torcere»

Stefano Colantuono si gode il successo ma riconosce i meriti del Torino. «Non era facile giocare contro una squadra inizialmente molto chiusa. Poi i loro contropiede ci hanno bloccato, ci siamo abbassati e abbiamo avuto paura».

«Nella ripresa abbiamo cambiato qualcosa e siamo riusciti a fare due gol. Il nostro campionato è così: chi fa gol vince e ha sempre ragione. È stato così anche oggi contro una squadra che ci ha dato filo da torcere. Ma l'anno scorso era capitato a noi: avevamo giocato meglio e alla fine avevamo perso 5-1».

Il corso della partita è cambiato quando il tecnico ha inserito Lucchini a rinforzo di una difesa traballante. «I loro attaccanti ci facevano soffrire - ammette - così ho preferito cambiare modulo e i ragazzi sono stati bravi a interpretarlo. È stato bravo anche Moralez, che è molto intelligente e sa trovarsi gli spazi giusto. In questo momento sta meglio di Livaja, che ha patito anche qualche fastidio al ginocchio. La chiusura del mercato? Non mi aspetto nulla».

Giampiero Ventura mastica amaro: «Abbiamo subìto un gol rocambolesco e non so fino a che punto regolare. Fino a quel momento avevamo disputato una buona partita con tante palle-gol pulite. In serie A è normale che se non le sfrutti poi ne paghi le conseguenze. A parte questo ho visto una squadra in ulteriore crescita. Abbiamo dominato fuori casa e questo è un bel segno: nel primo tempo abbiamo concesso solo un tiro in porta, a tratti eravamo padroni del campo. Alla squadra non posso che fare i complimenti. C'è grande rammarico per il risultato, che però ci servirà come esperienza: la palla bisogna buttar la dentro».

Il tecnico spiega cosi l'esclusione di Cerci: «Ha avuto un problemino muscolare venerdì: era rischioso fargli fare 90 minuti».

m.sanfilippo

© riproduzione riservata