Domenica 29 Settembre 2013

L'Atalanta rialza la testa: 2-0
Udinese ko, Denis superstar

Vincere: è stata questa la missione dell'Atalanta contro l'Udinese. I bergamaschi hanno dimostrato un gioco intenso con Denis superstar. La prima rete al 45', il secondo gol al 18' della ripresa dopo una vicenda singolare: un rigore per l'Udinese, poi annullato.

A sostenere questa Atalanta che ha iniziato il campionato zoppicando, è capitan Bellini, dal primo minuto in campo e che mancava dallo scorso anno e proprio dopo la sua ultima partita ancora contro l'Udinese. Da segnalare anche il rientro di Moralez.

Fin dal primo minuto l'Atalanta ha preso in mano le redini del gioco, in attacco e aggressiva al punto giusto con l'Udinese che subiva la vivacità del gioco nerazzurro. L'Udinese ha cercato di reagire ma l'Atalanta col pressing alto è riuscita sempre però a conquistare palla e ad arrivare sul fondo per il cross.

Al 21' micidiale contropiede dell'Udinese che in tre passaggi ha messo Maicosuel davanti alla porta. La conclusione non perfetta esce di pochi centimetri. Al 25' l'Atalanta ci spera con una bellissima azione di Moralez, vicinissimo al gol: ma Kevala vola e respinge.

L'Atalanta continua a spingere e al 29' Kevala compie un vero e proprio miracolo parando un colpo di testa ravvicinato di Denis. Il portiere bianconero è reattivissimo e respinge.

Al 40' arriva il primo tiro in porta bianconero: Maicosuel dal limite ci prova col destro, ma la conclusione è molto debole. E mentre l'Atalanta continua a spingere arriva il gol di Denis al 45' che supera Kevala con un colpo di testa da calcio d'angolo.

La ripresa parte in maniera singolare: calcio di rigore a favore dell'Udinese per un'azione di Stendardo (ammonito) su Maicosuel. Consultazioni tra l'arbitro e il guardalinee fermano la partita per circa 3 minuti. Fioccano i gialli per le proteste, con Badu ammonito, e l'arbitro alla fine del confronto con i suoi collaboratori non concede il rigore e fischia il fuorigioco. Da segnalare l'ottimo operato della terna.

L'Udinese è rientrata in campo molto determinata, l'Atalanta all'inizio è apparsa in sofferenza, ma c'è Denis che risolve l'inizio del secondo tempo grazie all'ottimo contropiede dei bergamaschi. Arriva la doppietta dell'argentino al 18', con i bergamaschi galvanizzati. L'Udinese ora riprova ad attaccare, ma il contrattacco è lento e in difficoltà. I bergamaschi chiudono bene e il match finisce con un 2-0 che risolleva gli animi e riporta la squadra a gioire, insieme ai suoi tifosi.


Partecipa al sondaggio: quale il fattore determinante di questa vittoria?

IL TABELLINO
Atalanta-Udinese 2-0 (1-0)

Atalanta (4-4-1-1): Consigli 6.5, Bellini 6, Stendardo 6.5, Lucchini 6.5 (34' st Canini sv), Del Grosso 6; Raimondi 6.5, Cigarini 7, Carmona 6.5, Bonaventura 6; Moralez 6.5 (41' st Brienza sv); Denis 7.5 (37' st Livaja sv). (16 Polito, 37 Sportiello, 18 Baselli, 28 Brivio, 61 Gagliardini, 89 Marilungo, 90 Kone, 91 De Luca, 93 Nica). All.: Colantuono 7.
Udinese (3-4-2-1): Kelava 6.5, Heurtaux 5.5, Danilo 5.5, Naldo 5; Basta 5 (23' st Lopez 6), Badu 5 (9' st Lazzari sv), Allan 5.5, Gabriel Silva 5; Maicosuel 5, Pereyra 5 (35' st Zielinski sv); Di Natale 5.5. In panchina: 99 Benussi, 6 Bubnjic, 13 Ranegie, 14 Mlinar, 19 D.Santos, 27 Widmer, 32 Fernandes, 52 Merkel, 66 Pinzi. All. Guidolin: 5.
Arbitro: Giacomelli di Trieste 6.5.
Reti: nel pt al 46' Denis, nel st al 18' Denis.
Recupero: 1' e 6'
Angoli: 8 a 4 per l'Atalanta
Ammoniti: Danilo, Denis, Lazzari, Gabriel Silva per gioco scorretto, Stendardo e Badu per proteste.
Spettatori: paganti 1.970, abbonati 8.573.
Incasso: 19.295 euro.
I GOL:
46' pt: sugli sviluppi di un calcio d'angolo la palla schizza verso il secondo palo. Denis si tuffa e mette in rete di testa.
18' st: Cigarini lancia Denis, che batte Kelava con un preciso diagonale.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata