Domenica 03 Novembre 2013

Remer, clamoroso flop nel finale
A brindare l'incredulo Mantova

Alzi la mano chi, prima della gara, avrebbe scommesso su Mantova. Invece è proprio accaduto che la super favorita Remer dovesse chinare il capo all'avversaria di turno, per di più fra le mura amiche. Così, a distanza di soli quattro giorni, i trevigliesi sono passati dalla giustificata apoteosi con la capolista Omegna al non annunciato flop con i virgiliani, reduci, a loro volta dalla batosta casalinga contro Matera.

Non è stata sufficiente la superlativa prova di torre Rossi, autore di 25 punti, 22 rimbalzi e 2 stoppate (e scusate se è poco). In doppia cifra anche l'americano Gadson (13) ma da lui si può pretendere di più e l'indomabile Ihedioha. Ma gli altri, tranne un discreto Kynzlink, hanno giostrato al di sotto delle rispettive capacità. Stesso discorso per Marino anche se il talentuoso mangia canestri ha lasciato il campo a cinque minuti dal termine per un infortunio al ginocchio (da valutare, ancora, le sue effettive condizioni). Si può, comunque, parlare di vittoria gettata al vento in quanto sino alla terza frazione la squadra del presidente Gianfranco Testa conduceva di oltre dieci lunghezze.

Il sorpasso di Mantova è giunto nei centoventi secondi. Prossima gara per la Remer, l'impegno di domenica pomeriggio a Ferrara. Per la cronaca da evidenziare che gli emiliani sono usciti vincenti dal parquet di Firenze (risultato 73-58). Non c' è, davvero, da stare allegri salvo che l'allenatore Adriano Vertemati trovi, nel corso della settimana, la terapia ideale per un immediato riscatto.
Arturo Zambaldo



I tabellini
Remer-Mantova 69-72
Remer: Marino 2, Kinzlik 9, Ihedioha 13, Rossi 25, Gadson 14, Carnevali 3, De Paoli 2, Alessandri 1, Spatti, Flaccadori.
Mantova: Clemente 22, Veccia 5, Ranuzzi 7, Losi 18, Jefferson 5, Nardi, Sissa, Alibegovic 13, Allodi 2, Cirelli.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata