Giovedì 21 Maggio 2009

Caos F1: Montezemolo duro
«Non correremo in Formula 3»

«Abbiamo deciso di non correre in F3». Così Luca Cordero di Montezemolo, presidente della Ferrari, a Roma per l'assemblea annuale di Confindustria, ha risposto ironicamente ai giornalisti che gli hanno domandato se la scuderia di Maranello in futuro correrà ancora in F1. Una F1 considerata «F3» se non cambieranno le regole per il 2010.

«Sono preoccupato». Bernie Ecclestone e il possibile ritiro della Ferrari dalla F1. Il patron della Fom, a Monaco per il Gp che si corre domenica, non nasconde la propria preoccupazione per un addio che avrebbe del clamoroso del team più regolare, «coerente», vista la sua presenza nel Circus fin dal primo giorno. Venerdì si apriranno le iscrizioni alla stagione 2010 (c'è tempo fino al 29) e la Ferrari è convinta di non mettere il proprio nome se le regole previste per il 2010 non cambieranno.

In più mercoledì il Tribunal de Grande Istance di Parigi ha respinto il ricorso d'urgenza presentato dalla Ferrari contro la Fia per bloccare il regolamento della F1 imposto da Max Mosley che prevede un tetto per i budget dei team. «Non voglio che lascino - le dichiarazioni di Ecclestone -. E credo che nessuno lo voglia». Ecclestone è anche convinto che una soluzione difficilmente sarà trovata soprattutto entro il 29 (venerdì è in programma un incontro tra i team e il presidente della Fia Max Mosley) e che quindi la maggior parte dei team non si iscriveranno.

Il Gp di Monaco si disputerà domenica alle 14 (Rai 1 e Sky Sport). Dopo le prove libere di giovedì, venerdì sarà giorno di riposo. Sabato alle 14 (Sky Sport 2 e Rai 2) le qualifiche per la definizione della griglia di partenza.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata