Sabato 30 Maggio 2009

Giro: Di Luca, sogno finito
Ormai Menchov è a cavallo

Doveva essere la giornata del sorpasso o quantomeno dell'ulteriore avvicinamento. E invece la penultima tappa del Giro d'Italia, la Napoli-Anagni di 203 km, vinta dal belga Philippe Gilbert (Silence-Lotto), ha chiuso definitivamente i giochi: Denis Menchov si tiene stretta la maglia rosa, Danilo Di Luca deve rassegnarsi al secondo posto.

Sulla rampa finale di Anagni, che doveva lanciarlo verso i venti secondi di abbuono, l'abruzzese non ha avuto le gambe per portare l'ultimo assalto al leader della classifica. «Credo che la situazione fosse chiara già al termine della salita al Vesuvio - ha detto Di Luca -, adesso è impossibile ribaltare la situazione, anche perché la cronometro è più adatta a lui che a me. Arrivare secondo non è un problema: ha vinto il più forte».

Che non fosse una grande giornata per il capitano della Lpr si era capito già sul traguardo volante di Frosinone, quando non aveva saputo rispondere alla mossa in anticipo di Menchov. Il russo, seppur preceduto da Petacchi, era così andato a guadagnare altri due secondi sul rivale, puntellando il vantaggio in classifica generale.

Ad Anagni, poi, Di Luca non si è proprio visto. A un chilometro e mezzo dall'arrivo Gilbert ha piazzato una micidiale rasoiata che ha scombinato i piani di molti. Dietro al russo sono andati Yaroslav Popovych e Thomas Voeckler, ma prima l'ucraino e poi il francese hanno dovuto lasciare strada libera al belga.

Per Gilbert prima soddisfazione stagionale dopo i tanti piazzamenti (terzo posto al Fiandre, quarto all'Amstel e alla Liegi), mentre dietro Menchov gongolava: «Il segreto è stata la regolarità - il commento del russo -, sono rimasto sempre concentrato e non ho avuto crisi o giornate negative. La crono? Le strade di Roma sono particolari, ma avremo tutto il tempo per fare un sopralluogo sul tracciato».

A Roma partirà in maglia rosa e in maglia rosa riceverà il saluto del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano. È giusto così.

Ordine d'arrivo
1. Philippe GILBERT (Bel, Silence-Lotto) in 4h30'07" alla media di 45,091 km/h; 2. Voeckler (Fra) a 2"; 3. GARZELLI a 7"; 4. Davis (Aus) st; 5. Hinault (Fra) st; 6. PELLIZOTTI st; 7. Boasson Hagen (Nor) st; 8. VISCONTI st; 9. Gerrans (Aus) st; 10. Pauwels (Bel) st; 11. Menchov (Rus) st; 12. DI LUCA st; 23. Sastre (Spa) st; 29. BASSO st; 41. CACCIA st; 66. PINOTTI a 1'38"; 114. VANOTTI a 3'59"; 161. POSSONI a 13'28". 

Classifica generale
1. Denis MENCHOV (RUS, RABOBANK) in 85h44'05" alla media di 38,919 Km/h; 2. DI LUCA a 18"; 3. PELLIZOTTI a 1'43"; 4. Sastre (Spa) a 2'44"; 5. BASSO a 3'37"; 6. Leipheimer (Usa) a 4'59"; 7. GARZELLI a 8'52"; 8. Rogers (Aus) a 9'36"; 9. Valjavec (Slo) a 10'46"; 10. BRUSEGHIN a 11'36"; 12. Armstrong (Usa) a 15'04"; 41. PINOTTI a 1.27'12"; 82. POSSONI a 2.38'38"; 105. VANOTTI a 3.07'15"; 122. CACCIA a 3.27'45".

m.sanfilippo

© riproduzione riservata