Mercoledì 03 Giugno 2009

Atalanta, Ballardini ora frena:
il tecnico chiede 7 giorni di tempo

Brusco e imprevisto rallentamento nella trattativa con Davide Ballardini. Sembrava tutto a posto, tant'è che l'incontro per formalizzare l'accordo era in programma già questa settimana. Ma la situazione ora è in bilico. A preoccupare sono state le dichiarazioni del tecnico romagnolo al sito lalaziosiamonoi.it: «Mi sono preso una settimana di stop con il mio club - ha detto Ballardini -. Stiamo ragionando sul da farsi e poi mi rincontrerò con Zamparini. Io non ho chiuso con il Palermo dovremo avere un confronto su alcune tematiche».

Ma il problema non è il Palermo. Zamparini ha già detto che il rapporto con Ballardini è compromesso e infatti ha già cominciato il giro di sondaggi (Giampaolo, Ranieri, Delio Rossi). Il problema è il rinvio a settimana prossima. Perché aspettare, se con l'Atalanta l'accordo c'è già? Un accordo verbale, che risale a qualche giorno fa, addirittura a sabato si dice, e che si doveva concretizzare probabilmente lunedì a Roma. E infatti lunedì mattina, alle 10, a Linate, all'imbarco per la capitale sono stati avvistati Alessandro Ruggeri e Carlo Osti.

Dunque sulla parola Ballardini ha l'intesa con l'Atalanta. Ma l'accordo deve ancora essere formalizzato e questo rinvio ha spiazzato la dirigenza nerazzurra. Due le ipotesi: Ballardini deve prima sistemare alcune questioni con Zamparini (ipotesi verosimile, ma non così determinante). O, soprattutto, Ballardini vuole aspettare di vedere se si libera la panchina di una grande. La settimana di tempo che ha chiesto coincide esattamente con i tempi che si è data la Juventus per decidere il nuovo allenatore. E se la Juventus ingaggia Luciano Spalletti, sulla panchina della Roma potrebbe andare proprio Ballardini. Un bell'intreccio, perché comunque alla Juve dicono che la squadra spinga per la conferma di Ciro Ferrara, mentre John Elkann sarebbe orientato sul romanista, che comunque ha delle pendenze economiche non da poco con la società giallorossa.

L'Atalanta adesso deve decidere se aspettare Ballardini, anche eventualmente fino alla prossima settimana. Del resto non ci sono molte alternative: Marco Giampaolo e Delio Rossi si possono già scartare, Antonio Conte ieri ha firmato con Bari, Angelo Gregucci si ferma a Vicenza. Resta in lizza Mario Beretta, che l'Atalanta ha già contattato tempo fa.

e.roncalli

© riproduzione riservata