Mercoledì 15 Luglio 2009

Tour: poker di Cavendish
Nocentini resta in giallo

Mark Cavendish cala il poker sulle strade del Tour de France. Dopo Brignoles, La Grande Motte e Issoudun il britannico del Team Columbia trionfa in volata anche sul traguardo di Saint-Fargeau, dove si è conclusa l'11ª tappa della Grand Boucle. Nonostante un ultimo chilometro non ideale per il britannico, Cavendish ha superato con agilità allo sprint lo statunitense Tyler Farrar. Terza piazza per il bielorusso Yauheni Hutarovich. Soltanto quinto l'avversario più pericoloso di Cavendish, il norvegese Thor Hushovd.

Resta in maglia gialla Rinaldo Nocentini, dal momento che la frazione di mercoledì non ha provocato scossoni in una classifica generale modificata invece dai giudici di corsa. Levi Leipheimer e Bradley Wiggins, i corridori che avevano chiuso la tappa di martedì con un ritardo di 15 secondi dal vincitore Cavendish, hanno recuperato il gap in classifica generale causato da una caduta negli ultimi tre chilometri della frazione e che li ha bloccati. Dopo aver riesaminato i filmati la giuria di corsa ha deciso di classificare il gruppo dei due con lo stesso tempo del vincitore, così come previsto dal regolamento riguardo alle cadute o agli incidenti negli ultimi tre chilometri.

Non del tutto tranquilla, comunque, la frazione di mercoledì per Nocentini, rimasto coinvolto in una caduta nei primi chilometri che non ha comunque avuto conseguenze per il toscano.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata