Venerdì 28 Agosto 2009

In 270 a nuoto tra le due rive
Domenica traversata del lago d'Iseo

Sempre più numerosi gli «ardimentosi» che partecipano alla tradizionale manifestazione natatoria che si tiene da un decennio sul Sebino, alla fine di agosto. Infatti sono ben 270, una cinquantina in più rispetto all'anno scorso, gli iscritti all'11ª edizione della «Traversata del lago d'Iseo» in programma domenica 30 agosto alle 10, con partenza dal Lido San Rocco di Predore e arrivo al lungolago Marconi di Iseo, sulla riva bresciana del Sebino. Soddisfatti della crescente partecipazione, gli organizzatori della Società operaia di mutuo soccorso di Iseo che contano sul patrocinio delle due Amministrazioni comunali «dirimpettaie».

Alla buona riuscita della manifestazione collaborano, inoltre, i gruppi Sommozzatori Iseo e Diving Ysei Sub, l'associazione Tempo libero & sport sul lago d'Iseo e la struttura turistica di Sassabanek, dove si terranno le premiazioni e il pranzo. Scorrendo l'elenco degli iscritti, la maggior parte proviene dalla provincia di Brescia, non manca tuttavia una discreta rappresentanza di bergamaschi e di residenti in altre province della Lombardia. La notorietà della traversata, infatti, ha varcato i confini regionali, raggiungendo anche il Veneto, l'Emilia Romagna, il Piemonte e la Liguria. Una nuotata che appassiona non solo i veterani del nuoto, ma anche tanti giovani: sono una trentina gli under 18. Non poteva mancare tra i partecipanti la fuoriclasse del nuoto su lunghe distanze Valeria Vergani, di Caprino, che tenterà di portare a casa la terza vittoria consecutiva.

L'anno scorso la campionessa Master bergamasca di 37 anni, dell'associazione «Pratogrande Sport», coprì la distanza di circa tre chilometri in 38' e 15", distanziando fin dalle prime poderose bracciate i 231 partecipanti e migliorando di 1' e 40" il proprio tempo. Due imbarcazioni della cooperativa di barcaioli di Montisola traghetteranno i nuotatori da Iseo al luogo di partenza di Predore, dove ad attenderli ci saranno il primo cittadino e il presidente della Polisportiva Terenzio Ghirardelli, che anche quest'anno mette in palio tre medaglie d'oro per i più giovani.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata