Sabato 29 Agosto 2009

Atalanta-Genoa, debutto in casa
Gregucci: «Intensità e ritmi alti»

Esordio casalingo in campionato, domenica sera (ore 20,45), per l'Atalanta che dovrà vedersela con un rivale agguerrito: il Genoa orfano dell'infortunato Floccari, ex di lusso, e pure di Crespo, che non ha recuperato dal risentimento muscolare. Dopo il ko di Roma contro la Lazio nella prima giornata, i nerazzurri di mister Gregucci devono tentare di cancellare subito lo 0 che compare nella casellina dei punti. Il rendimento casalingo dei bergamaschi è sempre stato elevato nelle ultime annate e si spera che possa essere così anche nel 2009/2010.

ll tecnico atalantino non ha problemi di schieramento, l'allenamento di rifinitura ha confermato che Doni, Guarente e Padoin, tre pilastri della squadra, sono ok per cui potrà presentare il consueto 4-4-1-1 con Doni a sostegno dell'unica punta Acquafresca. I dubbi sembrano essere due: in difesa Talamonti sembra favorito per affiancare nel ruolo di centrale Manfredini, che a Roma aveva avuto come partner Bianco, mentre sulla fascia sinistra di centrocampo sono in ballottaggio Valdes (titolare domenica scorsa) e Caserta con il primo sostenuto da qualche chance in più. Gregucci alla vigilia ha battuto sui consueti tasti: «Intensità, ritmi alti, spirito di sacrificio, così possiamo pensare di creare problemi a un avversario forte com'è il Genoa. Contiamo molto sull'aiuto del nostro pubblico».

«Per l'Atalanta ci sarà bisogno di gente fresca, è stato poco il tempo per recuperare energie considerando il tour de force degli ultimi giorni. Sarà un'occasione per valutare la rosa, anche se da questa gara non mi attendo particolari responsi». Così il mister rossoblù Gasperini presenta la seconda partita in campionato del Genoa, impegnato nella trasferta di Bergamo. «I nerazzurri in casa si fanno rispettare e hanno il vantaggio di aver cambiato poco, a Roma con la Lazio hanno rimediato una sconfitta immeritata. Floccari è stato rimpiazzato da Acquafresca, il resto della squadra già lo scorso anno aveva dimostrato grande solidità. Ci aspetta una partita insidiosa con un avversario di valore, che gioca al calcio e sta facendo bene ormai da qualche anno. Arriviamo a Bergamo con entusiasmo e fiducia, al campionato ci teniamo. Il mercato? Magari vediamo lunedì, ora siamo concentrati su domenica». Gasperini dovrebbe puntare a un consistente turnover, stando ai rumors della vigilia.

Le probabili formazioni (ore 20,45)
ATALANTA (4-4-1-1)
: 1 Consigli; 8 Garics, 2 Talamonti,  5 Manfredini, 6 Bellini; 22 Padoin, 16 Barreto, 17 Guarente, 20 Valdes; 72 Doni; 9 Acquafresca. In panchina: 32 Coppola, 77 Bianco, 13 Peluso, 7 Madonna, 18 Caserta, 21 Radovanovic, 90 Tiribocchi. All. Gregucci.
GENOA (3-4-3)
: 32 Amelia; 40 Tomovic, 24 Moretti, 26 Esposito; 7 M. Rossi, 77 Milanetto, 21 Zapater, 13 Fatic; 8 Palacio, 30 Figueroa, 14 Sculli. In panchina: 73 Scarpi; 25 Biava, 15 Papastathopoulos, 5 Kharja, 4 Criscito, 23 Modesto, 11 El Shaarawy. All. Gasperini. 
Arbitro: Saccani di Mantova.
In tv
: Sky Calcio 4, Premium Calcio 3.

Programma 2ª giornata

Sabato: Bari-Bologna 0-0 e Milan-Inter 0-4. Domenica: ore 18 Roma-Juventus (Rocchi di Firenze) e ore 20,45 ATALANTA-Genoa (Saccani di Mantova; (Padovan-Tonolini; Gava), Cagliari-Siena (Pinzani di Empoli), Chievo-Lazio (Damato di Barletta), Fiorentina-Palermo (Orsato di Schio), Napoli-Livorno (De Marco di Chiavari), Parma-Catania (Mazzoleni di Bergamo) e Sampdoria-Udinese (Trefoloni di Siena).
Classifica
Inter 4 punti; Genoa, Milan, Sampdoria, Palermo, Juventus e Lazio 3 punti; Bari e Bologna 2; Parma, Udinese, Fiorentina, Cagliari e Livorno 1; Roma, Napoli, Catania, Siena, ATALANTA e Chievo 0.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata