Martedì 01 Settembre 2009

Tiri liberi sul basket bergamasco
Comark al lavoro, in attesa del campo

La fase di avvicinamento al campionato ci sta abituando ad applaudire la rivoluzionata Comark (ex Intertrasport). È stato, infatti, di 23 punti lo scarto inflitto al pari categoria Castelletto Ticcino nell' ultima amichevole al PalaFacchetti. Tutti in doppia cifra i freschi innesti De Min (18), Minessi(13) e Moruzzi(12). Da qui la prima conferma che, come al solito, Euclide Insogna (operatore numero uno sul mercato) c'ha visto bene. Solo il campionato, però, deciderà se il terzetto citato non farà rimpiangere la partenza in blocco di Gamba, Guarino, Raschi e Rossi.

Se, come ci si augura, anche i verdetti dal campo magnificheranno il lavoro estivo della dirigenza, verrà smentito, per l'occasione, il detto "non si può avere la botte piena e la moglie ubriaca". Come dire che nonostante si sia risparmiato sugli ingaggi rispetto alla scorsa stagione i risultati non ne avranno risentito. Una certa incognita su ciò che ci riserverà il team presieduto da Piervincenzo Mazza è legata all' apporto di coach Morandi, chiamato a sostituire Frattin al quale riconosciamo parecchi meriti. Meno male che pure su Morandi non difettano le credenziali.

Ma, come da nostra rigorosa abitudine, rimandiamo ogni giudizio sul suo conto dopo circa un mese dall' inizio della regular season. Le più che positive considerazioni su come si sta comportando di questi tempi in palestra, unanimemente messaggiate a viva voce dai giocatori, vanno prese con beneficio d'inventario perché oltremodo di parte o se preferite di giustificabile convenienza. Una cosa va tuttavia ritenuta sicuramente positiva: la preparazione sta proseguendo per il filo giusto e non solo dal punto di vista tecnico-tattico.
A. Z.

a.ceresoli

© riproduzione riservata