Sabato 05 Settembre 2009

Tiro a segno, campionati juniores
A Napoli un argento per la Comi

È andata in archivio al Poligono di Napoli, la prima giornata di gare ai Campionati Italiani di tiro a segno Juniores, ragazzi e allievi. Fra i neo campioni anche la bergamasca Arianna Comi che ha conquistato una medaglia d'argento (pistola aria compressa). Prestazioni di livello nella pistola a 10 metri uomini, dove Andrea Scafa (Sarnano) disputa una buona gara mantenendo il primo posto in classifica e concludendo la finale con 570 + 95.8= 665.8 punti. Al secondo posto con un punteggio di tutto rispetto (565 + 97.5 = 662.5) si piazza Dino Briganti (Palermo), un giovane che sta confermando il suo talento malgrado la giovanissima età. Luca Inama (Bolzano), al suo ultimo anno da juniores, realizza un buon risultato chiudendo la finale al terzo posto con 566 +93.9 = 659.9 pt.

La pistola donne ad aria compressa vede l'affermazione dell'outsider Chiara Marini di Verona che a soli 17 anni dimostra grande talento ed entusiasmo per uno sport che ha cominciato a praticare da poco. La giovane si impone sulle avversarie con un punteggio di 470.2 (375+95.2). Argento alla bergamasca Arianna Comi (364+100.1=464.1). Terza Iuliana Andra Burlacu diciottenne rumena da 4 anni in Italia (364+96.1=460.1). Nella specialità di carabina libera a terra si aggiudica il titolo Alberto Bosino della sezione di Milano con 584+100.2= 684.2, seguito da Giovanni Matraxia (Caltanissetta) al secondo posto con 582+98.2=680.2, e da Simon Weithaler (Naturno) con 582 +98.0= 680.0. Nella carabina sportiva a terra donne Daniela Nava (Bergamo) conquista la vetta del podio con 588 pt., secondo posto per Jennifer Messaggiero (Candela) con 582 pt., terzo per l'altoatesina Petra Zublasing (Carabinieri) con 575 pt. che si è dovuta accontentare del bronzo.

e.roncalli

© riproduzione riservata