Venerdì 11 Settembre 2009

Calcio provinciale: dopo l'Eccellenza
ripartono anche Promozione, 1ª e 2ª

Vacanze finite per il calcio provinciale bergamasco: per le squadre di Promozione, Prima e Seconda categoria si torna a fare sul serio e, dopo il primo turno di Coppa Italia e Coppa Lombardia, è ormai ora di campionato.

L’Eccellenza è invece attesa dalla terza giornata di campionato ed è già tempo di guardare alla classifica. Nel girone B spicca la sfida tra Mapello e Voluntas Osio: entrambe le formazioni sono in testa alla graduatoria a punteggio pieno e il derby in programma a Mapello è un assaggio d’alta classifica, dato che con un avvio sprint entrambe le squadre hanno rispettato i pronostici estivi, dopo il grande sforzo sul mercato svolto dalle società.

Completano il tabellone gli incontri Mariano-Villa d’Adda, Villa d’Almè-Merate e Giana-Trevigliese. Nel girone C l’unica bergamasca a punteggio pieno è la Gandinese, attesa in trasferta dal Castegnato. Scanzorosciate e Grumellese, l’anno scorso impegnate in Promozione, se la vedranno contro due vecchie volpi della categoria: Sarnico e Ghisalbese.

Ma non ci sono soltanto i due derby, match-clou della giornata. L’Aurora Seriate, ancora ancorata a zero punti, riceverà la visita del Valcalepio, mentre il Calcio se la vedrà in casa con la Dellese. Al via dunque i campionati minori.

In Promozione Brembatese, Curno, Lemine, Paladina, Ponteranica e Pontirolese sono state inserite nel girone milanese, mentre il girone D vedrà in campo il resto delle bergamasche, insieme ad alcune formazioni bresciane.

In Prima categoria CalolzioVictoria e Cisanese sono nel girone con Lecco e Brianza, mentre il girone D è tutto bergamasco, con le neopromosse Atletic Almenno Roncola, Sporting Adda, Dalmine Futura, Fara con Sola e Mozzo. Le squadre della Val Seriana, Val Cavallina e della pianura occidentale se la dovranno invece vedere contro le squadre bresciane. Completano la categoria Fulgor Canonica, Boltiere e Zanconti inserite nel gruppo milanese.
 Simone Masper

m.sanfilippo

© riproduzione riservata