Lunedì 05 Ottobre 2009

Conte: «Sul rosso a Radovanovic
l'arbitro è stato poco elastico»

«Accettiamo in maniera serena la decisione dell'arbitro, che è stato molto bravo, ma il giocatore era appena stato ammonito e secondo me c'è stata poca elasticità da parte dell'arbitro. L'altro giallo a distanza di 10' mi sembra eccessivo».

Antonio Conte commenta così uno degli episodi-chiave di Atalanta-Milan 1-1, l'espulsione di Radovanovic attorno alla mezz'ora del primo tempo con i bergamaschi avanti grazie al gol di Tiribocchi. «Faccio i complimenti ai ragazzi perché hanno cuore, carattere e grinta, e con il lavoro sono sicuro che raggiungeremo il nostro obiettivo. Tre punti in tre partite? Potevano essere di più o di meno - aggiunge il tecnico nerazzurro - in dieci giorni sono stato catapultato in una realtà nuova dove mi sono calato da subito perchè c'era bisogno di dare una scossa».

Poi Conte aggiunge che «affrontare il Milan per più di un'ora in 10 contro 11 diventa problematico per chiunque. C'è stata una grande prestazione, onore ai ragazzi». Fino al rosso di Radovanovic «avevamo mostrato una grande organizzazione, poi sono entrati in gioco cuore e carattere. Ho notato notevoli margini di crescita, una squadra compatta e corta, poi è cambiata la partita, stavamo limitando i danni ma alla fine c'è stato il gran gol di Ronaldinho».

L'ex tecnico del Bari è comunque soddisfatto: «Posso andare a casa tranquillo e sereno così come i tifosi, questa squadra ha dato e darà sempre tutto».

m.sanfilippo

© riproduzione riservata