Domenica 01 Novembre 2009

Giocatori in silenzio stampa.
Conte: «C'è poco da salvare»

Pesante l’atmosfera nello spogliatoio atalantino, dopo la sconfitta. Tanto che tutti i giocatori hanno optato per il silenzio, tranne Gianpaolo Bellini che, però, ha dovuto sottoporsi agli accertamenti antidoping. Trattenuto nei bagni dello stadio dai funzionari della Figc, ha poi dovuto prendere l'aereo per il rientro, evitando così le spiegazioni pubbliche della disfatta. Alla fine ha parlato solo Conte.

«Nonostante i cinque risultati utili consecutivi avevo avvertito sulla necessità di restare sereni perché i nostri problemi non erano scomparsi. A Cagliari la squadra ha dimostrato di aver fatto fatica a reggere psicologicamente e fisicamente le tre partite ravvicinate, anche perché abbiamo tanti assenti e siamo costretti a giocare sempre con la stessa formazione».

Queste le parole con cui il tecnico dell'Atalanta, Antonio Conte, ha commentato il 3-0 incassato a Cagliari. «C'è poco da salvare - ha continuato il tecnico -. Bisogna lavorare tanto sapendo che ci sarà da soffrire per uscire da questa situazione. Consigli? È giovane e non ho difficoltà a dire che arriverà in Nazionale. È in un momento difficile, ma non è il solo».

m.sanfilippo

© riproduzione riservata