A Bergamo arriva la sorpresa Empoli Serve il sostegno di tutto lo stadio
Serie A TIM 2014-15 giornata 13 empoli-atalanta denis (Foto by Magni Paolo Foto)

A Bergamo arriva la sorpresa Empoli
Serve il sostegno di tutto lo stadio

Chiudere i conti e iniziare a progettare la prossima stagione con estrema tranquillità, per non ripetere più gli errori di quest’annata. Serve il sostegno di tutto lo stadio contro un Empoli, in campo al Comunale alle 12.30 nell’anticipo di pranzo.

Un Empoli che è stata una sorpresa positiva di questa stagione, con un tecnico emergente come Sarri e tanti giovani vogliosi di dimostrare che la Serie A è il palcoscenico giusto per loro.

La classifica è li a testimoniarlo: l’Atalanta, che con le barricate tornò a casa con lo 0-0 dalla trasferta in Toscana all’andata, è inferiore agli azzurri e il lunch match sembra fatto apposta per i ragazzi di Reja.

Empoli-Atalanta, l’andata

Empoli-Atalanta, l’andata

Non si tratta infatti solo dell’occasione giusta per fare un altro passo verso la salvezza, in attesa del match infrasettimanale del prossimo turno con il Cesena a quel punto davvero decisivo, ma dimostrare sul campo che la qualità dell’organico atalantino è superiore a quella degli avversari. Mister Reja è stato chiaro alla vigilia, definendola decisiva, ma altrettanto ha fatto capire quali sono le armi per battere un avversario che potrebbe dimostrarsi indigesto se preso nella maniera sbagliata: aggressività, agonismo, ritmi alti, altrimenti si fa il gioco dell’Empoli, bravo a ripartire.

La trasferta con la Roma, dopo il successo sul Sassuolo, ha rilanciato le quotazioni dei bergamaschi: la paura è alle spalle, non quella della classifica, che di fatto non è mai stata allarmante, ma nella prestazione, che nell’ultimo periodo l’aveva fatta da padrone. Si è sbloccato Denis, si sono ritrovati Masiello ed Emanuleson, che ha anche aperto uno spiraglio per il suo rinnovo ma solo se dovesse avere più continuità; a Gomez ormai manca solo il gol e in generale tutta la squadra è tornata a dare maggiora fiducia.

Formazione confermata con due ballottaggi: Benalouane-Zappacosta nel ruolo di esterno destro difensivo e quello tra Maxi Moralez ed Emanuelson alle spalle di Denis. Per il resto confermata la squadra che ha fatto bene contro i capitolini.

Bisogna chiuderla il prima possibile, per poi godersi il finale di campionato e guadagnare qualche posizione, perché c hiudere al quartultimo posto sarebbe un vero peccato. Non serve altro: una vittoria, quella decisiva, quella che potrebbe davvero riconciliare la squadra con il suo pubblico.

Probabili formazioni:
Atalanta (4-4-1-1): 57 Sportiello; 22 Zappacosta, 13 Masiello, 2 Stendardo, 93 Dramé; 18 Estigarribia, 21 Cigarini, 17 Carmona, 10 A. Gomez; 11 Moralez; 19 Denis. A disp.: 1 Avramov, 78 Frezzolini, 29 Benalouane, 20 Biava, 6 Bellini, 28 Emanuelson, 3 Del Grosso, 16 Baselli, 8 Migliaccio, 7 D’Alessandro, 9 Bianchi, 27 Rosseti. All.: Reja

Empoli (4-3-1-2): Sepe; Hysaj, Rugani, Tonelli, 2 Laurini; Vecino, 6 Valdifiori, Croce; 5 Saponara; 7 Maccarone, 20 Pucciarelli. A disp.: 1 Pugliesi, 28 Bassi, 36 Somma, 19 Barba, 21 Mario Rui, 8 Signorelli, 25 Brillante, 27 Zielinski, 18 Verdi, 9 Mchedlidze, 10 Tavano. All.: Sarri.

Arbitro: Cervellera di Taranto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA