Atalanta, caduta che fa «rumore» La sosta arriva provvidenziale

Atalanta, caduta che fa «rumore»
La sosta arriva provvidenziale

Fa notizia la sconfitta interna dei nerazzurri con un Cagliari che lotta per la salvezza. La sosta di due settimane per gli impegni della Nazionale arriva nel momento giusto. I ragazzi di Gasperini avranno il tempo di rifiatare e riorganizzare le idee.

Che il tonfo contro il Cagliari abbia fatto notizia, significa che i nerazzurri ormai siano accreditati universalmente a squadra di media alta classifica, e questa è la sola, magrissima consolazione in una giornata decisamente storta. Nell’anno in cui la società ha investito di più e con la rosa forse più competitiva di sempre, il passo falso con il Cagliari non può che far rumore. All’indomani del ko interno ci si chiede se a provocare la sconfitta abbiano contribuito maggiormente la botta psicologica e l’affaticamento fisico per l’impegno infrasettimanale e l’eliminazione dall’Europa League.

Va escluso a priori che, 72 ore dopo la partita di Copenaghen, si possa parlare ancora di tossine nelle gambe, altra cosa, invece, è l’aspetto psicologico che invece può aver influito eccome sul rendimento dei nerazzurri. Ben venga, dunque, la sosta per la Nazionale. Le due settimane che precedono il prossimo appuntamento in trasferta contro la Spal, sono davvero provvidenziali per rifiatare ma anche per un lavoro psicologico che porti la squadra a riprendere velocemente coscienza e confidenza nei propri mezzi che non possono essere messi in discussione dalle due sconfitte subite in una sola settimana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA