Atalanta, campionato e Champions viaggeranno in perfetta simbiosi

Atalanta, campionato e Champions
viaggeranno in perfetta simbiosi

Gli innesti di pedine importanti quali Muriel, Malinovskyi e Skrtel le consentiranno di compiere un altro passo in avanti.

Non si sostenga che la Champions e il campionato vadano a ostacolarsi vicendevolmente. Anzi. A nostro avviso l’una e l’altra rassegna sanno tanto di ghiotta simbiosi. Apparato mentale e fisico, tanto per intenderci, si coniugheranno al top. Perché non ricordiamo l’intramontabile «mens sana in corpore sano»? A gestire l’aspetto atletico della squadra sono preposti, del resto, certificabili professionisti che da tre anni a questa parte hanno portato gli atalantini a correre al meglio su e giù lungo il manto erboso fino alle battute finali della stagione sportiva.

Aggiungiamo la supervisione in materia di mister Gian Piero Gasperini che guarda caso si ritrova tra le mani il diploma universitario dell’Isef (Istituto superiore di educazione fisica) conseguito brillantemente quando era in forza, da calciatore, al Palermo. Inoltre che ci fa guardare al bicchiere mezzo pieno, trattando entrambe le competizioni è l’organico sin qui affidato all’allenatore piemontese. Dice bene nell’edizione cartacea de «L’Eco di Bergamo», l’ex atalantino Adelio Moro (da tempo qualificato osservatore dell’Inter): «L’Atalanta figurerà di sicuro in modo soddisfacente sia in campionato sia in Europa anche perché conta di gran parte dell’ossatura che le ha consentito di collocarsi al terzo posto nello scorso torneo. Inoltre gli innesti di pedine importanti quali Muriel, Malinovskyi e Skrtel le consentiranno di compiere un altro passo in avanti».

E visto che i definitivi battenti del mercato si chiuderanno non prima di un mese e mezzo non va escluso l’arrivo di almeno un altro pezzo pregiato...


© RIPRODUZIONE RISERVATA