Atalanta, c’è la Spal per ripartire Dubbi su Gomez, Ilicic e Cornelius

Atalanta, c’è la Spal per ripartire
Dubbi su Gomez, Ilicic e Cornelius

Gasperini conta di recuperare tutti e tre i giocatori per la sfida di domenica (ore 18) contro la neopromossa formazione estense.

Nessuna delusione e anzi sorpresa per chi storce il naso per il pareggio nel finale in casa dell’Apollon Limassol. Mai scontato in sala stampa, il tecnico atalantino Gian Piero Gasperini, torna sulla trasferta cipriota prima di buttarsi sull’ impegno in campionato contro la Spal alle 18 a Bergamo. «Non ho visto delusione, c’è stato grande entusiasmo all’aeroporto. Non l’ho visto questo stato d’animo, c’è la possibilità di qualificarci e andare ancora in giro per l’Europa. Campi come quello dell’Apollon sono difficili, tosti, e il terreno non era il massimo: non può stravolgere tutto un pareggio al 94°, la qualificazione è vicina. C’è sempre da migliorare ma era difficile, loro non erano una squadra materasso: serve più umiltà verso noi stessi perchè si corre il rischio di non essere soddisfatti nemmeno quando si vince. Bisogna essere meno schizofrenici nelle valutazioni, diversamente si corre il rischio di demoralizzare i ragazzi».

Gian Piero Gasperini

Gian Piero Gasperini

Fortuna che si torna nuovamente in campo, per cancellare una settimana che dal punto di vista dei risultati non ha rispettato le attese, con la sconfitta ad Udine e il punto in Europa League. «Il nostro periodo è così, dobbiamo essere bravi a gestire vittorie e sconfitte e pronti a rigettarci nella mischia: con la prossima sosta inizieremo a dare priorità al campionato e per ripensare all’Europa League ci sarà tempo. La Spal sta ridando ossigeno alla sua classifica, ma noi sappiamo che una vittoria ci metterebbe in una buona posizione: l’unica situazione che mi è pesata è stata Udine, dove ho avuto la sensazione che in certe partite, quando sei in vantaggio, devi fare qualcosa in più per portarle a casa. Abbiamo bisogno che intorno a noi ci sia l’entusiasmo giusto, non la depressione per un gol preso al 94°».

Cornelius

Cornelius

In ottica formazione i dubbi alla vigilia restano tre, Gomez, Ilicic e Cornelius, che Gasperini conta di recuperare per il match, mentre nella rosa ospite troviamo l’ex Paloschi, il più grande cruccio della fantastica scorsa stagione. «Mi dispiace per come sia andata, è un ragazzo splendido, il nostro tipo di calcio non era adatto a lui, ha bisogno di profondità dove è davvero bravo, ma è sempre stato un grande professionista. E non parliamo della sfortuna che ha avuto in tante circostanze».

Paloschi, ex nerazzurro, con la  maglia della Spal

Paloschi, ex nerazzurro, con la maglia della Spal

E torna puntuale «TuttoAtalanta diretta stadio» su Bergamo Tv. A commentare la sfida tra gli atalantini e la Spal a partire dalle 17 fino alle 21 di domenica, l’ex bomber nerazzurro Oliviero Garlini; il giornalista Arturo Zambaldo; il decano degli allenatori bergamaschi Nado Bonaldi; il dirigente sportivo Gian Lauro Bellani; l’ opinionista Luciano Passirani e Demetrio Trussardi in collegamento con altri tifosi da Clusone. Collegamenti con lo stadio di Bergamo dove Matteo De Sanctis ascolterà i pareri dei supporter presenti alla gara. Interventi tramite video chiamate Skipe, con Ralf Hildebrand, Massimo Casari (dalla Bolivia) Attilio Varischetti e Gianni Gabbiadini. Al termine della partita, dalla sala stampa dello stadio Azzurri d’Italia interviste agli allenatori dell’ Atalanta,Gian Piero Gasperini e della Spal, Leonardo Semplici . Conduce la trasmissione Sergio Villa. I telespettatori possono inviare messaggi al numero 335.6969423. Bergamo Tv si riceve sul canale 17 del digitale terrestre e in streaming sul portale www.bergamotv.it.


© RIPRODUZIONE RISERVATA