Atalanta, l’operazione a Raimondi è slittata a causa di un versamento

Atalanta, l’operazione a Raimondi
è slittata a causa di un versamento

Allenamento pomeridiano a porte chiuse al centro Bortolotti di Zingonia per l'Atalanta venerdì 5 dicembre. A riposo Biava, a causa di un lieve fastidio all'anca.

Estigarribia procede con il programma di recupero. Assente Cristian Raimondi che, infortunatosi domenica scorsa a Empoli, ha raggiunto il professor Cugat a Barcellona per sottoporsi ad intervento chirurgico di ricostruzione del legamento crociato anteriore del ginocchio destro. L'operazione è slittata e verrà eseguita nei prossimi giorni, perchè nell’arto è ancora presente del versamento. Fino ad allora Raimondi sosterrà un programma fisioterapico specifico.

Nella delicata sfida-salvezza con il Cesena, Colantuono dovrà rinunciare agli squalificati Boakye e Dramè e agli infortunati Raimondi ed Estigarribia. A centrocampo, sulla fascia, D'Alessandro dovrebbe sostituire Raimondi. In avanti si va verso il consueto tandem Moralez-Denis. In difesa Del Grosso subentrerà a Dramè con Stendardo e Cherubin centrali. Sabato mattina rifinitura a Zingonia e conferenza stampa dell'allenatore.

Probabile schieramento (4-4-1-1): Sportiello; Zappacosta, Stendardo, Cherubin, Del Grosso; D'Alessandro, Carmona, Cigarini, Gomez; Moralez; Denis.

A Bergamo il Cesena si gioca una sfida-salvezza senza poter contare sui propri tifosi, ai quali è stata vietata la trasferta lombarda. I bianconeri sono reduci da due sconfitte in pochi giorni: domenica scorsa contro il Genoa (0-3) e mercoledì contro l'Udinese in Coppa Italia (4-2).

Il morale, per forza di cose, è sotto i tacchi e la panchina di Bisoli traballa. Per affrontare l'Atalanta, il Cesena ha bisogno di una prestazione di carattere che può risollevare la squadra da un momento sicuramente critico. Il tecnico bianconero ha tenuto a riposo diversi elementi nella sfida del Friuli (Cascione, Brienza, Almeida, Carbonero) proprio per cercare energia e condizione.

Torna Renzetti dall'infortunio e Capelli dalla squalifica, mentre l’ex atalantino Marilungo rimarrà ancora ai box, fino al nuovo anno. Il modulo dovrebbe essere il 4-3-1-2, con qualche nodo da sciogliere: Renzetti o Mazzotta per la corsia di sinistra, De Feudis o Tabanelli a centrocampo, Rodriguez o Defrel in attacco. Tutto dipenderà dalla rifinitura della vigilia.

Probabile schieramento (4-3-1-2): Leali; Capelli, Volta, Lucchini, Renzetti; Carbonero, Cascione, De Feudis; Brienza; Defrel, Almeida.


© RIPRODUZIONE RISERVATA