Atalanta, che batosta. Ma non è la prima E una volta l’Inter perse per 9-1

Atalanta, che batosta. Ma non è la prima
E una volta l’Inter perse per 9-1

Sarà una domenica che i tifosi atalantini dimenticheranno difficilmente quella di Inter-Atalanta, con la squadra bergamasca che si è fatta inghiottire da Icardi e Banega rasentando l’umiliazione.

Mancava poi il gol di Gagliardini per dare il colpo di grazia a un 7-1 difficile da digerire. C’è però da dire che l’Atalanta di batoste di questo genere ne ha già prese e sempre si è rialzata a testa alta: contro l’Inter a San Siro c’è da ricordare anche il 7-2 del 1990 e il 6-0 del 1961/62, mentre il ko più clamoroso in assoluto resta il 9-1 casalingo del grande Torino contro l’Atalanta del 1941/42. Ma c’è anche il terribile 9-3 incassato contro il Milan nel 1972/73 a San Siro: quest’ultima è stata l’unica partita nella storia della serie A in cui sono stati segnati 12 gol in totale, un vero e proprio record.

E poi ancora: contro la Juventus, la regina del calcio italiano, la sconfitta più dura incassata dai bergamaschi è stata un 7-1 a Torino del 1951/52. La batosta casalinga più clamorosa? L’1-7 contro la Fiorentina nel 1963/64.

E se l’Inter esulta, anche per i milanesi le statistiche riportano alla luce delle mazzate. Un esempio su tutti? La storica sconfitta 9-1 contro la Juventus nel 1960/61 quando Sivori fece sei gol e Mazzola segnò il suo primo gol in serie A. In quel caso l’Inter scese in campo per protesta con la squadra Primavera.

Infine un amarcord: la vittoria più netta dell’Atalanta a Milano contro l’Inter è stato un 3-0 nel 1947/48. Ora pensiamo al Pescara.


© RIPRODUZIONE RISERVATA