Atalanta, col Sassuolo servono punti per consolidare la seconda posizione
Esultanza durante la partita Atalanta-Bologna (Foto by Magni)

Atalanta, col Sassuolo servono punti per consolidare la seconda posizione

Ci vuole un blitz domenica 2 maggio allo stadio Mapei di Reggio Emilia contro il Sassuolo, ottavo in classifica.

Atalanta protesa a centrare lo storico titolo di vice campione d’Italia. Cosa da non credere! Per consolidare il prestigioso traguardo d’obbligo o giù di lì un blitz domenica 2 maggio (ore 15) allo stadio Mapei di Reggio Emilia contro il Sassuolo, ottavo in classifica, quando mancano cinque turni al termine. Occhio però all’undici emiliano in corsa, a ragione, alla qualificazione alla Conference League, terza rassegna internazionale di nuovo corso dopo la Champions e l’Uefa. Senza contare che ad allenare il team di casa è il bresciano De Zerbi, noto motivatore e stratega tattico per eccellenza.

Oltre ai punti e alle giocate spumeggianti l’Atalanta dispone di una tradizione estremamente favorevole, visto che da quando c’è Gasperini i nerazzurri hanno collezionato nove vittorie e un pareggio. Cifre da capogiro, in grado persino di annullare il timore di rendere possibile il risveglio della «legge dei grandi numeri». Ma signori, come non dar credito ad una squadra che nell’ultima di campionato ha rifilato l’applaudito 5 a 0 al Bologna? Tanto più che a Reggio scenderà sul manto erboso una formazione con quantità industriali di ragioni per tornare a Bergamo con l’intera posta in palio. Insomma, esistono tutti i presupposti per mettere in saccoccia un bottino pieno. Anche la disponibilità dei titolari (nessuno escluso) sta dalla parte di capitan Toloi e compagni. Con l’abbondanza di pedine sarà interessante osservare chi privilegerà il Gasp nei due-tre ruoli dove la concorrenza è certificatamente di spessore.


© RIPRODUZIONE RISERVATA